Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio News, Breda e la sua ex Salernitana: “Ripartiti con entusiasmo”

Roberto Breda

Roberto Breda, allenatore ed ex calciatore della Salernitana, ha detto la sua sulla prossima avversaria della Lazio

redazionecittaceleste

L'allenatore Roberto Breda è da poco intervenuto ai microfoni ufficiali della Lazio dove ha detto la sua sul lavoro svolto dal collega Maurizio Sarri e non solo. Nel corso di questa trasmissione, infatti, l'addetto ai lavori ha anche commentato l'avvicinamento alla sfida con la Salernitana. Squadra che ha ritrovato una discreta condizione grazie alla recente vittoria in campionato e al cambio di proprietà. Una piazza che Breda conosce bene visto che dal 1993 al 1999 e poi dal 2003 al 2005 ha vestito i colori granati quando era ancora un calciatore. Di seguito le parole del tecnico trevigiano: "Sotto l'aspetto tattico la stagione è interessante. In panchina sono tornati allenatori di livello come Sarri. La Lazio sta affrontando un cambiamento importante ora che ha abbandonato il 3-5-2 per passare al 4-3-3. Maurizio vuole che la sua squadra domini e non è semplice. Tuttavia, credo abbia fatto bene a confermare una buona parte della rosa a sua disposizione. Nonostante qualche elemento sia meno adatto alla sua idee di gioco. Ci sono giocatori congeniali e altri meno". 

Pedro e Ribery in Lazio-Salernitana

Sui singoli in difficoltà

"Lazzari ad esempio è meno protagonista rispetto al passato. Con il cambio di allenatore ci può stare dover rinunciare a qualche big. Luis Alberto ha bisogno di toccare maggiormente il pallone per il suo modo di giocare. Con Sarri rischia di andare fuori tempo. Insomma, la Lazio sta ancora capendo il proprio percorso. Il mister ha fatto le cose migliori con squadre in difficoltà". 

Sulla sfida con la Salernitana

"Sabato ci sarà il match contro una Salernitana che è riuscita a ripartire con entusiasmo e con una nuova proprietà. I valori in campo dono diversi e la differenza è netta a livello di qualità. Colantuono punta molto su Djuric e cercheranno grazie alle sue sponde di evitare il pressing della Lazio. Sarri si affiderà invece ai soliti importanti interpreti che però devono ancora dare il massimo".