Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Sampdoria-Lazio, a Marassi tocca a Fabbri: precedenti positivi

Michael Fabbri

Rese note le designazioni arbitrali per la sedicesima giornata di Serie A: il fischietto dei biancocelesti e le statistiche dei precedenti

redazionecittaceleste

Continua ad andare in cerca di una risposta la Lazio di Maurizio Sarri. Dopo il pesante tonfo di Napoli, i biancocelesti hanno incassato nuovamente quattro reti contro l’Udinese. Il pareggio, arrivato allo scadere, ha lasciato amarezza e rabbia in casa Lazio, con i ragazzi di Sarri che ora saranno chiamati a reagire già da oggi pomeriggio. Alle 18:00, infatti, i biancocelesti saranno ospiti della Sampdoria a Marassi. Trasferta mai banale, nonostante il periodo non eccellente dei blucerchiati.

 Sarri

Intanto, con un comunicato apparso sul sito ufficiale dell’AIA sono state rese note le designazioni arbitrali della sedicesima giornata di campionato. A Marassi, per la sfida tra Sampdoria e Lazio, il fischietto sarà il signor Michael Fabbri di Ravenna. Con lui ci saranno gli assistenti Ciro Carbone della sezione di Napoli e Rodolfo Di Vuolo della sezione di Castellammare di Stabia. Il quarto uomo sarà il signor Francesco Meraviglia della sezione di Pistoia. Al VAR, infine, ci sarà Marco Guida della sezione di Torre Annunziata, mentre all’AVAR sarà il turno di Alberto Tegoni della sezione di Milano.

Andiamo ora a vedere i precedenti del fischietto di Ravenna con la Lazio. La squadra di Maurizio Sarri è la settima più diretta in carriera per Michael Fabbri. Sono infatti undici i precedenti con i biancocelesti, con un bilancio che sorride nettamente alla Lazio. Negli undici confronti, infatti, i biancocelesti sono usciti con i tre punti in ben sette occasioni. Una sola volta la gara si è conclusa in parità, mentre tre sono state le sconfitte della Lazio. Non sorridono molto, però, gli ultimi due incroci. Entrambi risalgono alla scorsa stagione: l’ultimo in ordine di tempo vide la Lazio pareggiare a reti bianche contro il Torino. Nel giorno di San Valentino, invece, a Milano i biancocelesti furono sconfitti per 3-1 dai nerazzurri all’epoca di Antonio Conte.