• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio-Udinese, la Champions League ora è più vicina di un punto

Lazio-Udinese, la Champions League ora è più vicina di un punto

Il commento dalla trentatreesima partita in campionato della Lazio. I biancocelesti allenati da Simone Inzaghi hanno affrontato l’Udinese

di redazionecittaceleste
Notizie Lazio: sfida Udinese

Notizie Lazio

ROMA – Dopo tre sconfitte di fila rimediate in campionato contro Lecce, Milan e Sassuolo, i biancocelesti hanno avuto la possibilità di rialzare la testa e di continuare a lottare per la Champions League. L’avversario dei capitolini è stato l’Udinese a caccia di punti salvezza, i bianconeri dopo la quarantena sono tornati a poter fare affidamento su Lasagna. Il centravanti e capitano dei bianconeri ha già segnato sei reti, davanti a lui c’è solo Cristiano Ronaldo con sette.

IL PRIMO TEMPO – Il fresco di Udine e la pioggia che ha inzuppato il campo sembrerebbe aver schiarito le idee alla Lazio che ha giocato una buona prima mezz’ora di gara, riuscendo a costruire come al solito ma senza essere mai realmente pericolosa. Prima della quarantena i biancocelesti avevano una vena realizzativa invidiabile, ora in questa seconda parte di stagione le cose sono nettamente cambiate. Se fino a qualche mese fa la media goal dei capitolini era di 2,5 a partita, adesso si aggira intorno all’1,3. In tempi non sospetti gli uomini di Inzaghi sarebbero riusciti a portarsi avanti già nei primi minuti dell’incontro. L’Udinese è stato abile nell’impensierire i rivali in qualche frangente con i suoi giocatori migliori, ma per lo più per via di una difesa ospite mal posizionata. Strakosha ha risposto bene un paio di volte.

LA RIPRESA – Il secondo tempo ricomincia con tre false partenze. L’arbitro Rosario Abisso ha fatto battere il calcio d’inizio della ripresa tre volte ai biancocelesti. Il fischietto palermitano non ha giudicato regolari le prime partenze dei biancocelesti. Qualcosa che è raro vedere persino sulle piste d’atletica. Fatto sta che al cinquantesimo, praticamente agli albori della seconda frazione, Simone Inzaghi ha mandato in campo Bastos e Lukaku, i due hanno preso il posto di Radu e Jony. Il cambio non ha giovato subito ai biancocelesti che hanno concesso alcune azioni pericolose all’Udinese. Ancora bravo Strakosha a negare la gioia del goal agli avversari. Adekanye, nuovamente entrato dalla panchina per Caicedo, ha avuto una buona occasione per andare in vantaggio. Purtroppo però non è riuscito a trovare la sua seconda rete in Serie A.

LA CONCLUSIONE – La partita è finita con il primo pareggio capitolino dopo la fine della quarantena. Alla luce dello 0-0 tra Lazio e Udinese, gli uomini di mister Inzaghi sono più vicini alla Champions League di un punto. Rispetto alla ultime uscite la formazione ospite ha mostrato un calcio diverso, peccato sia mancata ancora la lucidità sotto porta che ha contraddistinto i biancocelesti durante la prima parte di stagione.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy