• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Il “freddo” Zenit, il “verde” Dortmund e i titoli del Brugge: le avversarie in Champions

I campioni di Russia guidati da Dzyuba, gli enfant prodige del BVB e

di redazionecittaceleste

ROMA – Poteva andare molto peggio. Anzi, l’urna di Ginevra ha sorriso alla Lazio che ora può giocarsi le sue carte per passare agli ottavi di Champions League. La squadra di Simone Inzaghi ha evitato le grandi big del calcio europeo, e lo Zenit in prima fascia era senza dubbio il desiderio di tutte le altre squadre nel sorteggio. I favori del pronostico in questo girone vanno inevitabilmente al Borussia Dortmund di Lucien Favre, squadra dal talento infinito che vuole fare un salto di qualità in Europa. Dalla quarta fascia è arrivato il Brugge, squadra campione del Belgio e reduce da un terzo posto la scorsa stagione nei gironi di Champions.

 

ZENIT – Campione di Russia e capolista dopo nove giornate, la squadra allenata da Sergey Semak è riuscita a tornare ai vertici del calcio russo dopo qualche anno di difficoltà proprio con il nuovo tecnico. Arrivato nel 2018, ha riportato dopo quattro anni il titolo di Russia a San Pietroburgo e quest’anno va a caccia del terzo titolo consecutivo. Miglior attacco e miglior difesa del campionato russo, Semak punta su un 4-4-2 iper-offensivo con praticamente quattro punte in campo dal primo minuto. A destra gioca Malcom, l’ex Barcellona sognato dalla Roma, dall’altra parte Erokhin o Driussi, con davanti Dzyuba e Azmoun, sogno di mercato di Tare di un paio di anni fa. Quest’anno il mercato ha portato l’esperienza di Dejan Lovren in difesa, che dopo esser stato spesso accostato ai biancocelesti giocherà all’Olimpico ma da avversario.

BORUSSIA DORTMUND – Uno dei progetti più intriganti d’Europa. Gioventù al potere, forse addirittura l’estremizzazione della freschezza. Lucien Favre ha trovato la squadra dove può fare la differenza, facendo crescere i giovani e diventando la grande antagonista del Bayern Monaco in Germania. A questo Dortmund serve l’exploit in Europa, dopo l’eliminazione dello scorso anno agli ottavi contro il Paris Saint Germain. Favre punta sul 3-4-2-1 con Haaland al centro dell’attacco, anche se il mercato può togliere Jadon Sancho che è l’oggetto del desiderio del Manchester United. Attenzione al talento di Giovanni Reyna e Jude Bellingham, rispettivamente classe 2002 e 2003 già schierati titolari da Lucien Favre in questo inizio di stagione.

CLUB BRUGGE – La quarta fascia ha regalato alla Lazio una delle squadre più titolate degli ultimi anni. Cinque trofei in Belgio nelle ultime cinque stagioni, ci sono diversi elementi interessanti che possono creare dei problemi a tutte le avversarie. La squadra gira intorno al capitano Hans Vanaken, belga classe 1992 che può giocare in tutti i ruoli del centrocampo. Attenzione alla grande velocità degli attaccanti del Brugge, con Diatta e Dennis che possono giocare sia sull’esterno che al centro dell’attacco ed essere molto pericolosi. Dopo sette giornate il Brugge è secondo in classifica con 15 punti nel campionato belga ed ha il miglior attacco con diciotto reti, quattro delle quali segnate proprio dal capitano Vanaken.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy