La Lazio reintegra Vavro, ma Inzaghi preferisce Parolo

Emblematica la risposta del tecnico, che preferisce adattare il centrocampista dietro piuttosto che utilizzare il difensore nel suo ruolo

di redazionecittaceleste
Lazio: rendimento Denis Vavro

ROMA – Un occhio al passaggio ai quarti di Coppa Italia, un altro al mercato per il futuro della Lazio in questa annata. Era previsto che Inzaghi stasera facesse un ampio turnover negli ottavi col Parma, ma non certo che dovesse pensare al Sassuolo, sapendo già di dover rinunciare pure a Luis Alberto e Luiz Felipe domenica. Lo spagnolo mancherà pure in campionato dopo l’operazione d’appendicite acuta, ma è già stato dimesso dalla Paideia ieri sera e scalpita per tornare a Bergamo il 31 gennaio contro l’Atalanta: se i punti di sutura si rimargineranno in fretta, lui ci sarà. Assente invece Luiz Felipe a oltranza.

FORMAZIONE
La Lazio si dice pronta a reinserire Vavro (tornato da giorni in gruppo) al suo posto (rimane poi comunque uno slot per il cambio dopo il primo febbraio) nella lista, ma è solo una soluzione temporanea e di facciata. Perché stasera Inzaghi preferisce addirittura riadattare Parolo sul centro-destra con Hoedt e Acerbi davanti a Strakosha. Verrà preservato Patric (già non al 100%) per domenica. Confermata la formazione alla vigilia: Lazzari e Fares sulle fasce, Akpa Akpro, Escalante e Milinkovic, che sostituisce Luis Alberto in mediana. Scontata la staffetta del serbo con Correa, con Pereira – inizialmente in attacco al fianco di Muriqi – pronto ad arretrare pure mezz’ala nella ripresa col Parma, sempre sconfitto dal 23 settembre 2009 a Roma. E’ squalificato Leiva, attesa per il ritorno in campo per una ventina di minuti di Lulic, che ha consigliato l’operazione a Luiz Felipe proprio dopo il suo calvario alla caviglia. E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: >>> “9 trattative possibili a gennaio!”<<<

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy