• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, Alia e Adamonis: “Vogliamo imparare tanto da Reina”

Lazio, Alia e Adamonis: “Vogliamo imparare tanto da Reina”

Le parole dei due giovani portieri della Lazio

di redazionecittaceleste

AURONZO DI CADORE – Al termine dell’allenamento pomeridiano hanno parlato i due giovani portieri biancocelesti Marco Alia e Marius Adamonis ai microfoni di Lazio Style Channel. Ecco come si sono espressi:

ALIA – “Il ritiro è stato positivo. Questo per me è il secondo, l’anno scorso ho fatto una sola settimana qui. Sono contento, è andato molto bene. I ragazzi sono fantastici, tutti molto disponibili, in particolare fra noi portieri c’è un bel rapporto. Strakosha? Thomas è un ragazzo fantastico, siamo entrambi albanesi. Lui è umile e dedito al lavoro, ho un rapporto speciale con lui. Ogni tanto scherziamo fra di noi. C’è un rapporto particolare, ma sono tutti ragazzi speciali. I segreti di Thomas? Gli invidio l’approccio alla partita. Ha una grande tranquillità, anche nel giocare con i piedi. Nonostante le critiche, è uno dei migliori. Reina? Pepe è una leggenda, è come se parlassimo di Buffon o Neuer che hanno fatto la storia. È un ottimo acquisto e a noi giovani può dare tantissimo. L’ho visto in questi giorni e c’è tanto da imparare, soprattutto come gioca con i piedi. Il passaggio dalla Primavera alla prima squadra? La differenza sta nella mentalità e nella velocità di gioco. Devi essere veloce ad adattarti”.

ADAMONIS – “Per me è andata bene. Noi abbiamo finito a marzo in Serie C (era in prestito alla Sicula Leonzio ndr) e sono stato fermo per molto tempo, quindi era importante tornare ad allenarsi. Reina? Mi emoziona averlo in squadra perché quando ero piccolo tifavo Liverpool e in porta c’era lui. È strano allenarmi insieme a Pepe, per me è un vero onore. Il primo allenamento con noi mi ha dato qualche consiglio, per me è stato come allenarmi con due mister. Ogni partita imparo qualcosa, per me era importante fare esperienza in questi anni. Ho fatto 50 partite in questi ultimi due anni in prestito e mi hanno fatto bene. Voglio lavorare bene con Grigioni quest’anno, poi vedremo il prossimo anno cosa succederà. Il mister guarda tutti i particolari, anche se sbagli una piccola cosa ti fa capire l’errore e ti aiuta a crescere”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy