Lazio, Lotito pronto a mandare Lazzari & Co a lezioni di catechismo

Il presidente non ci sta più a subire squalifiche per blasfemia. In arrivo il solito sacerdote a Formello

di redazionecittaceleste

ROMA – Lazzari salta la Sampdoria. E ‘costata cara la bestemmia al settimo del secondo tempo della partita con l’Inter. Un’espressione che è andata in diretta tv, sfuggita al direttore di gara, non alla Procura Federale che, tramite prova televisiva, l’ha segnalata e inviata al giudice sportivo. Da prassi, e secondo l’articolo 37, comma 1, il biancoceleste è stato sanzionato e squalificato per una giornata, come il romanista Cristante dopo la gara col Bologna a dicembre. Stessa procedura. Graziato invece Buffon perché la sua espressione blasfema, durante un Inter-Juventus, non era chiara. Lazzari, suo malgrado, ieri è diventato di tendenza su twitter proprio perché è stato punito mentre il portiere bianconero si è salvato.

LEZIONI DI CATECHISMO
Sfortunato l’esterno laziale che due settimane fa circa fu protagonista in positivo perché durante il match con l’Atalanta disse all’arbitro che la sua caduta in area non era rigore, ma quasi non se ne è accorto nessuno del bel gesto di fairplay. Della bestemmia, invece, non si fa che parlare da giorni. Non è escluso che dopo i casi di Inzaghi e Lazzari, Lotito, che tiene parecchio a questo genere di comportamento, non chieda al sacerdote di Formello di fare delle piccole lezioni di catechismo, anche per evitare brutte sorprese. Per la sfida con la Sampdoria uno come l’esterno biancoceleste che salta l’uomo e crea superiorità numerica, mancherà tantissimo, considerato il gioco-non gioco di Ranieri. Uno tra Lulic e Fares giocherà, probabilmente alla fine sarà l’algerino (che non gioca titolare da più di due mesi), visto che il bosniaco ieri non si è allenato, ma non dovrebbe essere niente di grave. Inzaghi farà attenzione alle scelte della partita di sabato anche perché c’è il Bayern Monaco alle porte e il fatturato sembra garantito. In attacco con tra Caicedo e Correa e, forse anche a centrocampo. Ansia per Radu e Akpa Apro, anche se oggi sono attesi al campo. Pare ci sia anche Strakosha.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy