Lazio, Muriqi acquisto caro: in attesa della risposta del campo

Vedat Muriqi potrà giustificare il suo arrivo alla Lazio solo tramite le prestazioni sul campo. La società ha speso molto per il suo acquisto

di redazionecittaceleste
notizie Lazio: Vedat Muriqi

Notizie Lazio

ROMA – I 18 milioni di euro spesi per Vedat Muriqi dovrebbe essere quasi sinonimo di garanzia visto che la Lazio è solita a fare acquisti mirati. Tuttavia nel corso del tempo non è stato sempre così. Sono svariati i giocatori portati nella Capitale dal direttore sportivo Igli Tare che sono costati di più di quanto abbiano dimostrato di valere. Basti pensare ai circa 15 milioni di euro spesi per Riza Durmisi e Valon Berisha negli ultimi anni. Nessuno dei due è riuscito ad ambientarsi facendo vedere le proprie qualità. Stesso discorso per Denis Vavro pagato 12 milioni, il difensore slovacco è stato il centrale più costoso nella storia della presidenza di Claudio Lotito. Ciononostante ha calcato il terreno di gioco come se fosse l’ultima delle riserve.

Notizie Lazio: Vedat Muriqi
Notizie Lazio: Vedat Muriqi

IL PIRATA – L’ultimo nome in ordine cronologico è proprio quello di Vedat Muriqi. Il Pirata dei Balcani è arrivato in estate dal Fenerbahce con la benedizione del DS albanese che si è dichiarato particolarmente soddisfatto del suo arrivo. Ma le prestazioni del gigante kosovaro non sono state brillati finora. Certo fino ad oggi il classe 1994 si è dovuto accontentare di qualche scampolo di match, ma ciò che ha fatto vedere non è sufficiente. I tifosi gialloblu di Istanbul si sono rammaricati e non poco per la sua partenza, ma la Serie A non è paragonabile al campionato turco e questo lo sa anche il diretto interessato. Il centravanti deve e vuole dimostrare tutto il suo valore. Il prossimo giudizio è rimandato a quando sarà schierato come titolare. Già domenica alle 15:00 contro il Torino potrebbe avere una chance importante in tal senso. Con le condizioni di Ciro Immobile da accertare e Felipe Caicedo schierato titolare ieri contro il Club Brugge, il suo nome prende piede in quella che potrebbe essere la formazione titolare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy