Serie A, la quarantena in caso di positività torna ad essere un rebus

Se fino a poche ore fa si parlava di “quarantena soft” nel calcio, ora qualcosa potrebbe essere nuovamente cambiato. La Serie A è incerta

di redazionecittaceleste
Serie A: campionato italiano

ROMA –  “Chiare disposizioni riguardanti la quarantena di un soggetto risultato essere positivo a Sars-Cov2 e la quarantena precauzionale dei contatti del soggetto di cui sopra“. Questo è l’ultimo verbale rilasciato dal Comitato Tecnico Scientifico in caso di positività al coronavirus. Ciò dà un duro colpo anche al normale svolgimento della Serie A, fino a qualche ora fa sembrava tutto concordato per una “quarantena soft” nel caso in cui un giocatore dovesse risultare positivo nel bel mezzo del campionato. Ciò avrebbe permesso alla stagione di volgere al termine senza troppi stravolgimenti, ora però come riporta la Gazzetta dello Sport questa certezza non c’è più. In questo caso si farebbe un salto temporale di un mese quando le direttive erano ben altre: “Chiare disposizioni riguardanti la quarantena di un soggetto risultato essere positivo a Sars-Cov2 e la quarantena precauzionale dei contatti del soggetto di cui sopra“. In poche parole, se un giocatore dovesse riscontrare il coronavirus, tutto coloro i quali sono stati a contatti con lui rischiano l’isolamento.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy