• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

ESCLUSIVA – Terzo round a Formello: scintille Lotito-Inzaghi-Tare

ESCLUSIVA – Terzo round a Formello: scintille Lotito-Inzaghi-Tare

Ieri è stato durissimo il confronto fra l’allenatore e il presidente, che vuole subito una risposta sulla permanenza o sull’addio da Simone. Nel pomeriggio un nuovo incontro, terminato con un’altra fumata grigia

di redazionecittaceleste

ORE 22:00 – Nemmeno questo è l’incontro decisivo: Lotito, Inzaghi e Tare si rivedranno di nuovo nelle prossime ore. C’è aria di divorzio e alta tensione, continuano a litigare e sono distanti il presidente e l’allenatore. In ogni caso dovrà dare una risposta a breve Simone altrimenti sarà addio. Lotito è infastidito pure con Tare, schierato dalla parte d’Inzaghi, nonostante stia provando a fare da pacere. Non a caso, il presidente si sta muovendo anche su questo fronte in queste ore: occhio al possibile ingresso in società di Mauri al fianco del diesse, tentato oltre che dal Milan dalle sirene del Bayer.

ORE 21:00 – Anche il presidente biancoceleste Claudio Lotito ha abbandonato il centro sportivo. Nelle stanze di Formello il patron ha ribadito la fiducia ad Inzaghi, ma il tecnico vorrebbe aspettare la fine del campionato prima di prendere una decisione definitiva. Nei prossimi giorni assisteremo all’epilogo di questa vicenda che, ad oggi, ancora è aperta a qualsiasi conclusione.

ORE 20:47 – Inzaghi e Calveri hanno lasciato Formello dopo oltre due ore di confronto con il presidente Lotito e Igli Tare. Dopo la fumata grigia di ieri c’è grande attesa per capire se il matrimonio tra il tecnico e la Lazio proseguirà o se sarà tempo di addii. Nelle prossime ore si avranno indicazioni più precise.

ORE 18:15 – Stamattina non c’era stato modo di approfondire ulteriormente il discorso, Lotito è dovuto andare ad un evento dal Papa in vaticano. Ma oggi pomeriggio si è fatto di corsa accompagnare dalla scorta a Formello: è in corso in questo momento forse il vertice decisivo fra Lotito, Inzaghi e Tare…

 

ROMA – Ora non lo molla più. Basta giocare a nascondino, tana per Inzaghi. Dopo averlo inseguito per giorni, ieri Lotito lo ha braccato a Formello. Non era previsto, il presidente è piombato durante l’amichevole contro il Rocco di Papa (10 a 0) nel centro sportivo e ha costretto al confronto immediato il tecnico nel suo ufficio. Tre ore di duro faccia a faccia, sono volate parole grosse sino alle 22. Poi è partita la notte di riflessione, ma Lotito – secondo le nostre esclusive indiscrezioni- stamattina si è ripresentato a Formello durante l’allenamento e subito dopo lo ha preso di nuovo di petto. Basta, Inzaghi non può più prendere tempo, il numero uno biancoceleste vuole una risposta subito. Perché la prima fumata grigia di ieri non potrà trasformarsi per molto ancora in un braccio di ferro.

MERCATO
E’ in pressing, Lotito, adesso sta sfruttando ogni momento buono per avere un responso. C’era già stato prima e dopo la gara col Bologna un altro contatto, non era stato positivo. E nemmeno quello di ieri. Inzaghi pretende la conferma di tutti i big per il prossimo anno, ma stavolta non c’è la promessa di Lotito. Che vuole cedere subito Luis Alberto (ma al momento mancano offerte) e lasciare Milinkovic sul mercato sino all’ultimo. Non a caso, di fronte alle domande dei tifosi, ieri il presidente è stato perentorio sulla permanenza d’Inzaghi, ma è rimasto in silenzio sul serbo. Così Simone ha paura di sposare un progetto incerto. Tra l’altro il mister ce l’ha già un contratto (sino al 2020); non gli dispiacerebbe rispettarlo per poi fare le sue valutazioni, non essere ostaggio e guardarsi successivamente intorno. Lotito però, com’è giusto che sia, vuole prolungarlo per dare stabilità al futuro. Non ha alcuna intenzione di lasciare in scadenza (anche per dare un segnale alla squadra) il suo allenatore.

ULTIMATUM
C’è fretta, c’è un ultimatum a cui rispondere a breve, è Inzaghi a dover decidere: la Lazio è pronta ad accontentarlo dal punto di vista economico (un triennale da quasi 2,5 milioni), a dargli garanzie sui colpi in entrata, ma non in uscita. E’ stato affrontato anche il discorso relativo allo staff fisioterapico caro al tecnico da cui era partita la famosa lite col presidente da Cortina. Alla fine pubblicamente Lotito ha elogiato il lavoro d’Inzaghi, dopo la vittoria della Coppa Italia gli ha restituito tutti i suoi meriti. Adesso però basta, non vuole supplicarlo per restare, per questo rimane in bilico questa tormentata storia d’amore. Né ieri né oggi al confronto c’era il ds Tare, che ormai da mesi fa da paciere. Oggi Lotito era già di prima mattina a Formello. Vuole scacciare una volta per tutte le ombre di Milan, Atalanta e Juve. Altrimenti lì è la porta e basta, alla prossime e forse (nelle prossime ore) ultima  puntata.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

Cittaceleste.it

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. carra.mari_153 - 2 mesi fa

    presidente non abboccare. mollato e ricomincia da capo. la Lazio e ‘ ottava in campionato mica quarta. Il Milan pare che liquidi Gattuso che con 3 buoni giocatori e otto blocchi ha un punto in meno del terzo posto. Noi con Inzaghi abbiamo fatto ridere con tutti gli sbagli commessi dal tecnico. Ora con la coppa Italia vogliamo cancellare tutto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy