L’ILLUSIONISTA – Cortani: “Lotito non ha mantenuto le promesse. Se è un uomo deve rispettare gli impegni presi”

ROMA – All’interno della trasmissione “La Polisportiva Siamo Noi”, in onda il lunedì e il giovedì dalle 21 alle 23 su CITTACELESTE TV, canale 669 del digitale terrestre, è intervenuta la presidente della Lazio Calcio Femminile, Elisabetta Cortani per spiegarci il contenuto del comunicato che non ha permesso alle ragazze…

di redazionecittaceleste

ROMA – All’interno della trasmissione “La Polisportiva Siamo Noi”, in onda il lunedì e il giovedì dalle 21 alle 23 su CITTACELESTE TV, canale 669 del digitale terrestre, è intervenuta la presidente della Lazio Calcio Femminile, Elisabetta Cortani per spiegarci il contenuto del comunicato che non ha permesso alle ragazze di partecipare alla trasferta di Palermo: “Siamo stanche ne abbiamo discusso insieme, volevamo dare un segnale forte. Siamo al collasso, non abbiamo sponsor, andiamo avanti con i nostri sacrifici e delle atlete. Il calcio si deve rendere conto di 12000 atlete che danno tutto in campo. Sono arrivate dall’assocalcioatori, dalla politica e dalle società dei contributi.Il 9 gennaio il presidente Lotito ha dichiarato davanti a moltissime persone che si sarebbe preso carico del calcio femminile. Beh fino ad ora abbiamo avuto solo tre allenamenti a Formello e un pullmann grazie a Stefano De Martino, per il resto il nulla.C’è una sezione storica che rischia di sparire.Il presidente Lotito ha disatteso le promesse mantenute, il comunicato parla chiaro. Tante ragazze hanno perso la voglia di giocare”.

 

Le ragazze come l’hanno presa?Sulle promesse, sono state pù lungimiranti del presidente Cortani, loro non si fidavano delle parole di Lotito e purtroppo hanno vuto ragione. La scelta di non partire è una scelta condivisa. Una trasferta a Palermo è molto onerosa. C’è stato un mancato pagamento di uno sponsor e non abbiamo avuto i soldi necessari per partire”.

 

Come eravate rimasti con il presidente Lotito, che tipo di accordo avevate raggiunto?Gli accordi funzionano ancora con delle strette di mano. Era un impegno formale e morale nei nostri confronti, rivedendo il filmato del 9 gennaio, se uno è un uomo deve rispettare gli impegni presi”.

 

State cercando nuovi acquirenti?Intanto finiremo la stagione onorando la maglia, abbiamo il derby dove daremo il massimo. Ci sono arrivate delle maglie di edizione speciale, della scuola calcio Chiara Insidioso. Noi arriveremo fino alla fine della stagione, poi valuteremo.Vogliamo un cambiamento generale del calcio femminile, alrimenti il problema non riguarderà solo la Lazio ma 60 società di calcio femminile”.

 

Si sente di fare un appello anche al Presidente Tavecchio che aveva messo l’accorpamento del calcio femminile al maschile nel suo programma di governo della Federcalcio:Non ci sono più appelli, quando una voce non viene mai scoltata. Non più a parole ma a fatti, è arrivata l’ora di ascoltarci. Ci stiamo allenando in condizioni critiche, stiamo giocando al Superga e ci alleniamo agli Ulivi, le trasferte sono a carico della famiglia Cortani, quello che ho chiesto è la continuità e la dignità per me e per le ragazze. Giovedì farò parlare le ragazze, che vi racconteranno il loro stato d’animo e quello che stanno vivendo”.

 

Giovedì sera all’interno della nostra trasmissione “LA POLISPORTIVA SIAMO NOI”, in onda dalle 21 alle 23 su CITTACELESTE TV, canale 669 del digitale terrestre a Roma e nel Lazio,ospiteremo la presidente Cortani e un paio di atlete per affrontare questo tema molto delicato e per dare voce a chi lo sport e l’amore per il calcio ce l’ha tatuato addosso come una seconda pelle.

Cittaceleste.it

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy