Il Presidente Veron si racconta: “Sono sempre lo stesso. Il mio obiettivo è crescere insieme ai miei tifosi”

LA PLATA – E’ considerato un vero e proprio idolo dai tifosi dell’Estudiantes. Come fosse un giocatore, ogni qualvolta si reca al campo, Veron viene sommerso dall’abbraccio della propria gente tra foto e autografi. L’ex Lazio si racconta in una lunga intervista al portale argentino clarin.com. Ecco un estratto delle…

di redazionecittaceleste

LA PLATA – E’ considerato un vero e proprio idolo dai tifosi dell’Estudiantes. Come fosse un giocatore, ogni qualvolta si reca al campo, Veron viene sommerso dall’abbraccio della propria gente tra foto e autografi. L’ex Lazio si racconta in una lunga intervista al portale argentino clarin.com. Ecco un estratto delle sue parole: “Nelle vesti di Presidente? E’ cambiato veramente poco, anzi direi nulla – afferma schietto Veron – Io rimango sempre lo stesso, ma è naturale che in questo ruolo ci sono più responsabilità. Mi piace l’idea di portare avanti un progetto che un giorno possa realizzarsi in un sogno per la gente. E’ questo uno dei miei obiettivi, fare del bene e rendere felici coloro che credono in questi colori”.

 

Poi arriva la domanda riguardante il suo futuro, un’ipotetico ruolo nell’AFA (federazione calcistica argentina), ma l’ex biancoceleste se la cava con un bel dribbling: “Ho sempre creduto nell’equipe che forma una realtà. Se il gruppo di lavoro funziona, non è importante che carica ricopri, se presidente, vice presidente o altro ancora….. “Oggi – continua Veron –  per il momento che sta passando l’Estudiantes, non ci sono tutti questi fondi, ma purtroppo questo sistema è come un respiratore artificiale, se lo staccano muori…Importante è creare mezzi che possano portare ad un risultato, ad un’alternativa e affidare questo programma a chi è esperto”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy