• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, contro il Cagliari Inzaghi arriva a quota 100 panchine in Serie A

Lazio, contro il Cagliari Inzaghi arriva a quota 100 panchine in Serie A

Contro gli isolani, nella gara di sabato il mister Simone Inzaghi raggiungerà la centesima panchina in Serie A

di redazionecittaceleste

ROMA – Un’avventura da film quella di Inzaghi alla Lazio. Arrivato a Roma da giovane nel 1999 dal Piacenza, ha vissuto prima le vittorie sul campo, poi ha iniziato il percorso in panchina nel settore giovanile, fino alla prima

unnamed

squadra con cui ha esordito il 10 aprile 2016 a Palermo subentrando a Pioli e vincendo 3-0. Le prime 7 partite fanno intravedere le sue qualità. Ma il presidente Lotito voleva portare a Roma un allenatore di grandissimo spessore ed esperienza. Il nome fu quello di Bielsa, che incredibilmente dopo aver firmato il contratto tornò sui suoi passi e rifiutò la squadra biancoceleste. A quel punto il presidente Lotito non ha dubbi: Inzaghi, destinato alla Salernitana viene richiamato dal numero uno biancoceleste per guidare la Lazio. E i risultati arrivano, al primo anno qualificazione in Europa League e finale di Coppa Italia, in estate vittoria della Supercoppa, poi la cavalcata della stagione scorsa conclusa in modo amaro ma pur sempre entusiasmante per lo spettacolo mostrato sul campo. Sabato Simone toccherà quota 100 panchine in campionato a poco più di 2 anni e mezzo dall’esordio. Dal Barbera di Palermo al lunch match dell’Olimpico ha fatto molta strada.

I NUMERI – La centesima panchina in Serie A arriva forse nel momento più complicato del suo percorso in biancoceleste, ma la Lazio di Inzaghi in queste 99 partite ha regalato spettacolo puro. Ha vinto un derby facendo a meno di Immobile nel riscaldamento, ha espugnato l’Allianz Stadium di Torino battendo la Juventus in casa dopo 15 anni, ha rifilato un poker al Milan e battuto l’Inter in una delle ultime esibizioni di Klose. I numeri non mentono e dicono 179 punti in 99 partite, una media di circa 1,808: il ritmo è quello delle due Lazio dello scudetto, del suo maestro Eriksson (1,895) e di Tommaso Maestrelli per (1,719).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy