LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Altra delusione. Spiragli di Milinkovic-Savic

Le pagelle del direttore Stefano Bendetti

di redazionecittaceleste
Notizie Lazio: pagelle direttore

Reina: 5 Ormai è lui il titolare inamovibile in mezzo ai pali. Si muore di freddo per tutto il primo tempo, subendo un solo tiro in porta. Con i piedi è sempre una certezza. Molto bene anche le uscite. Al 58esimo subisce il primo vero tiro in porta e non riesce ad impedire a Destro di pareggiare i conti. Forse avrebbe potuto fare qualcosa in più.

Patric: 6 Viene schierato alla destra di Acerbi. Scende in campo con grinta e concentrazione. Commette pochi errori e mantiene bene la posizione in mezzo al campo. Al 43esimo minuto, ingenuamente, si fa ammonire. All’inizio del secondo tempo viene sostituito. Al suo posto entra L.Felipe

Acerbi: 6 Finalmente torna in campo dal primo minuto nel cuore del pacchetto difensivo. Prende in mano tutta la retroguardia scandendo il ritmo di ogni ripartenza. Al 54esimo è provvidenziale. Con un intervento perfetto impedisce a Shomurodov di ritrovarsi 1 vs 1 contro il portiere biancoceleste.

Radu: 5.5 Gioca una buona partita. È il primo ad avanzare sulla fascia sinistra per provare a rendere la manovra offensiva ancor più pericolosa. Rientra in difesa con i tempi giusti senza commette errori. È dinamico e attento. Nel secondo tempo purtroppo si spegne. Ogni azione rossoblu nella sua zona di campo dà l’impressione di poter essere molto pericolosa.

Lazzari: 5 È un vero grattacapo per la squadra avversaria. Col terreno bagnato riesce a sgusciare via dalle marcature senza problemi. Quando corre è un piacere vederlo lasciare sul posto i centrocampisti rossoblu che provano a fermarlo ma non sempre ci riescono. Peccato per la mira. Tanti cross ma poca precisione. Al 77esimo sbaglia il passaggio decisivo che avrebbe consentito al Panterone di ritrovarsi solo a porta vuota.

Leiva: 5 Amministra il gioco come un vero leader in mezzo al campo. Indossa l’armatura e si piazza davanti alla difesa. Alza la muraglia e vieta il passaggio agli avversari. Al 69esimo si fa ammonire. Era diffidato. Salterà il match contro la Fiorentina. Un minuto dopo viene sostituito. Al suo posto entra Escalante.

L.Felipe: 5 Subentra allo scoccare del secondo tempo al posto di Patric. Purtroppo è lui il principale protagonista in negativo nell’occasione del pareggio del Grifone. Si perde completamente Destro in area di rigore. Si fa anticipare e permette all’attaccante di pareggiare i conti.

Escalante: 5 Subentra al 70esimo minuto al posto di Leiva. Fa il suo ma non riesce ad incidere come vorrebbe.

Milinkovic: 6.5 La sua è probabilmente una delle migliori partite giocate in questa stagione. Volteggia sul pallone servendolo in tutti i modi possibili. Compresi lanci millimetrici dal centrocampo per Immobile e Caicedo. Si procura il calcio di rigore per il momentaneo vantaggio realizzato da Immobile. Quando gioca così è un piacere ammirarlo. Nel finale viene sostituito da Pereira

Pereira: 5.5 pochi i minuti per incidere sulla gara

Luis Alberto: 5.5 Meglio nel primo tempo che nella ripresa anche per l’atteggiamento più offensivo adoperato del Genoa nella ripresa. Ma la sua è comunque una gara sufficiente anche se ancora non arrivano più i suoi proverbiali passaggi
Filtranti per i suoi compagni in attacco. Nel finale sostituito da Akpa Akpro

Akpa Akpro: Sv

Marusic: 5 Gioca una gara decisamente anonima. Si vede pochissimo in attacco anche grazie alle incursioni offensive di Radu ma il suo apporto alla causa è totalmente impalpabile.

Caicedo: 5.5 Gioca un ottimo primo tempo dove si prodiga nel creare spazi per i compagni di reparto. Guadagna un paio di importanti punizioni senza rinunciare a fare a sportellate su ogni pallone. Nella ripresa si divora un gol ad un metro dalla linea di porta e non sfrutta un passaggio di Lazzari poco preciso che gli avrebbe permesso di appoggiare il pallone in rete.sostituito nel finale da Muriqi

Muriqi: 5 non cambia le sorti della gara entrando a circa quindici minuti dalla fine

Immobile: 6.5 Segna su rigore ma è sempre il giocatore più attivo e pericoloso della squadra. Purtroppo viene servito poco e di più non può fare.

Inzaghi: 5 La sua squadra gioca un buon primo tempo anche se condito da poche conclusioni per poi sciogliersi totalmente nella ripresa favorendo il pareggio del Genoa. Ballardini cambia modulo nella ripresa diventando molto più offensiva ma la Lazio subisce gol in contropiede. La sensazione è che la verve agonistica di questa squadra si sia esaurita con il quarto posto della scorsa stagione
E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: “9 trattative possibili a gennaio!” >>> LEGGI SUBITO LA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy