Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Un punto ciascuno non fa male a nessuno!

Questo il commento al termine della sfida contro l'Inter

redazionecittaceleste

ROMA - Così un punto ciascuno non fa male a nessuno. Rimane tutto in bilico sino al novantesimo ma poi, complice forse anche il pari pomeridiano della Roma, Inter e Lazio decidono che va bene pure così, dopo tanta aggressività iniziale e finale. Al 20' la prima parata impegnativa è di Handanovic, che si tuffa su un siluro di Milinkovic. Sugli sviluppi del corner, Bastos si divora il gol di testa da due passi. Quindi Leiva di potenza alle stelle. Al 30' è però l'Inter a sfiorare il pareggio con Perisic, ma Strakosha è strepitoso a volare sul tiro ravvicinato, deviato in cielo sopra la traversa. Legno beccato in pieno dal solito calcio d'angolo da Luis Alberto.

"CAMBIO DI MARCIA

"Ancora Strakosha meraviglioso dopo 10' della ripresa su una giocata ottima di Borja Valero: il portierino albanese si tuffa e, con l'aiuto del palo, salva la Lazio in difficoltà. Inzaghi così cambia qualcosa: fuori Lulic, dentro Lukaku. E in campo anche Felipe, che prova a dare una scossa al posto di uno spento Luis Alberto, attivo solo nell'azione del rigore assegnato e ritrattato da Rocchi per un mani involontario di Skriniar. Anderson prima ci prova con un tiro a giro di poco fuori, poi impegna Handanovic in una parata pazzesca. L'estremo difensore si oppone coi piedi pure su Parolo, poi è Felipe a salvarlo con un tapin fuori misura da un metro. Perisic nel finale prima mette la palla fra le braccia di Strakosha, poi non colpisce bene la testa d'Icardi. La Lazio si prende un punto a San Siro, ma per la Champions serve tutt'altro respiro. Davanti troppo poco Ciro.

Cittaceleste.it