Una Lazio in emergenza tiene botta in terra belga: è 1-1 contro il Brugge

1-1 tra Brugge e Lazio

di redazionecittaceleste

ROMA – La Lazio che si presenta in Belgio è, per usare un eufemismo, rivisitata. La rosa è decimata per via di infortuni e presunte positività al Covid, Inzaghi reinventa il suo 11 al cospetto di un Brugge che decide di schierarsi a specchio: 3-5-2 vs 3-5-2. L’avvio è buono, e sono proprio i capitolini a passare in vantaggio con Correa, il sinistro dal limite dell’area è imprendibile per Mignolet. È poi una leggerezza a cambiare le redini del match: Patric trattiene in area sugli sviluppi di un corner, l’arbitro lascia andare ma dopo qualche minuto il Var chiama la sua attenzione, dopo la review viene assegnato il penalty. Vanaken non sbaglia, spiazzando Reina che battezza male l’angolo.

BRUGGE, BELGIUM – OCTOBER 28: Joaquin Correa of SS Lazio celebrates a opening goal during the UEFA Champions League Group F stage match between Club Brugge KV and SS Lazio at Jan Breydel Stadium on October 28, 2020 in Brugge, Belgium. (Photo by Giampiero Sposito/Getty Images)

La ripresa vede tutt’altro copione. La stanchezza si fa sentire ma la Lazio ha poche alternative in panchina: Andreas Pereira, Muriqi a Czyz sono alcune delle carte scelte dal mister. Parolo costretto, ancora, a ripiegare in difesa. I belgi sono più pericolosi, è bravo Reina in più di una circostanza: al 63′ si esalta con una parata a terra. Le occasioni biancocelesti sono solo due: Milinkovic addomestica come solo un campione sa fare un lancio lungo di Andreas Pereira, ma la conclusione è sparata su Mignolet che esce bene. Pereira, poco dopo, arriva tardi su una bella verticalizzazione e non ha modo né tempo di calciare. Finisce 1-1 in terra belga, e viene da dire che vista l’emergenza, meglio di così non si poteva fare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy