Auguri Sinisa, il leader mai in punizione

ROMA – “E se tira Sinisa e se tira Sinisa è gol oh oh oh oh”, questo è il coro che la Curva Nord gli intonava ogni volta che si presentava un pallone al limite dell’area, quando c’era Sinisa sulla sfera era quasi un calcio di rigore. Come dimenticare una…

di redazionecittaceleste

 

ROMA – “E se tira Sinisa e se tira Sinisa è gol oh oh oh oh”, questo è il coro che la Curva Nord gli intonava ogni volta che si presentava un pallone al limite dell’area, quando c’era Sinisa sulla sfera era quasi un calcio di rigore. Come dimenticare una delle sue tante perle, quella contro il Venezia in casa da posizione impossibile, oppure quella che ha interrotto l’imbattibilità casalinga del Chelsea – che durava da ben 54 partite – da posizione defilatissima che ha permesso alla Lazio di passare il secondo girone di Champions League per poi cadere per mano del Valencia di Hector Cuper ai quarti di finale. Poi c’è la tripletta su calcio di punizione in un Lazio-Sampdoria 5-2. Proprio alla metà del suo cuore – quella blucerchiata – che lui ha ripreso la scorsa stagione e che sta conducendo a fare un campionato pazzesco, quota 35 punti in piena zona Europa League, con un derby della Lanterna che si preannuncia davvero infuocato.

Mi allenavo a calciare le punizioni sulla serranda di casa da quando ero molto piccolo. Il mio vicino si arrabbia perchè lavorava di notte e non lo facevo mai dormire”, ha rivelato. Difensore cattivo, di grande personalità, ha steso con un pugno chi ha tentato di rubargli il portafoglio di recente, classe sopraffina e l’aria da leader che non poteva che proseguire sulla panchina una volta appesi gli scrpini al chiodo. Padre straordinario e Arianna, la moglie, conosciuta ai tempi della Sampdoria. Oggi, spegnendo le sue 46 candeline, davanti ai suoi 5 figli, i ricordi gli passeranno davanti come in uno Sliding Door. Assaporando magari, quel sogno sfumato, di sedere ancora una volta sulla panchina della Lazio, disegnando parabole d’amore nel cuore di tutto il popolo biancoceleste.

 

Cittaceleste.it

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy