Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

De Vrij, domani l’appuntamento della verità con la Seg

L'agenzia ha chiesto a Tare e Calveri l'ultimo incontro per il rinnovo

redazionecittaceleste

ROMA -  Ancora una volta, sotto la Lanterna, la Lazio riaccende la luce e rivede la strada: «A inizio anno ci siamo tolti una grande soddisfazione con la Supercoppa – ricorda Inzaghi alla presentazione del libro “A Mani nude” di Nando Orsi – e ci siamo già qualificati ai sedicesimi di Europa League. In campionato stiamo facendo bene, ma mancano ancora 5 mesi». Ricomincia la corsa alla Champions: «Dopo il derby, i due punti persi con la Fiorentina bruceranno per tanto tempo, indipendentemente dalla vittoria a Genova. Con la Samp siamo stati bravi a guardare avanti e a battere un avversario ostico. Siamo rimasti lucidi dopo il gol preso, non era facile dopo gli ultimi risultati. Quindi abbiamo meritato la vittoria». Adesso lunedì prossimo bisognerà ripetersi in casa col Torino di Mihajlovic, anche lui ieri ospite d'onore prima del posticipo del cuore: «Ci abbracceremo – assicura Inzaghi – ma intanto io penso alla sfida con lo Zulte. Spero di potermi portare Felipe, dipenderà da lui riuscire a tornare titolare. Anche Wallace però è fondamentale». Simone non vede l'ora di poterlo schierare in difesa al posto di Bastos e al fianco di de Vrij. Per l'olandese domani e dopodomani - svela IlMessaggero - vertice fra Belgio e Amsterdam con la Seg: l'agenzia ha chiesto un incontro per chiudere definitivamente il discorso rinnovo, a 2,8 milioni con una clausola a 25 milioni si può fare. Tare e Calveri dovranno essere abili. Dall'inizio di stagione a domenica Stefan ha dimostrato di essere davvero uno degli insostituibili.

Cittaceleste.it