De Vrij, in Olanda incontro Seg-Lazio per il rinnovo

Si spera si possa arrivare alla fumata bianca sino al 2020 con una clausola rescissoria a 25 milioni

di redazionecittaceleste

(Pubblicato ieri)

ROMA – In scivolata chiude la porta e forse nelle prossime ore in Olanda – con clausola a 25 milioni – pure il rinnovo. Intanto il ministro de Vrij non sembra proprio sentirne il peso: «All’inizio contro il Milan abbiamo faticato nella comunicazione e siamo stati bravi nel contropiede. Poi gli abbiamo fatto malissimo con altri due gol nella ripresa». Stefan monumentale in ogni intervento, sbaglia un passaggio, rimedia però in tackle su Kalinic allo spavento. Dunque è praticamente perfetto: «Bisogna fare i complimenti a Inzaghi per la tattica sulle marcature». Col vice-Farris, il mister aveva lavorato tutta la settimana sulla difesa, dopo 15′ però ecco la brutta sorpresa inattesa. Fuori Wallace dopo un intervento su Borini, adesso si teme per i suoi prossimi esami: «E’ uscito in stampelle dall’Olimpico solo per non compromettere ulteriormente la situazione – spiega il dottor Rodia – e i primi accertamenti hanno evidenziato un trauma distrattivo del gemello mediale ovvero del polpaccio. Nelle prossime 48 ore verranno ripetuti per capire l’effettiva diagnosi e quindi i tempi di recupero». Al suo posto intanto in campo Bastos, uscito in ritardo in occasione del gol di Montolivo, unica pecca nell’ultimo pomeriggio già poco estivo.

DEBUTTO ED EUROPA
I forfait della retroguardia potrebbero rappresentare l’unico neo della giornata, ma almeno Radu alza il pollice e rassicura tutti, paura scampata. Solo crampi per il rumeno, ne approfitta quindi il brasiliano Luis Felipe per esordire e far vedere che non è un ripiego: «Lo scorso anno ho fatto bene a Salerno e per questo sono qui. Sono felice perché ho lavorato molto per questo momento, devo continuare a farmi trovare pronto perché questa squadra ha bisogno anche di me. Bella la vittoria col Milan, ma ora dobbiamo pensare al Vitesse per fare anche lì una grande partita». Il dt Peruzzi già non pensava ad altro ieri pomeriggio, parola di de Vrij: «Ci ha già ripetuto 5 volte che c’è l’Europa League giovedì (ride, ndr). Il Vitesse è una bella squadra, non sarà facile. Ho un amico lì col quale giocavo nelle giovanili. Si tratta di Castaignos che è stato all’Inter, poi in Portogallo. Ora gioca in Olanda». Lì la Lazio dovrebbe incontrare anche i suoi agenti (la Seg) – sottolinea ilMessaggero – per provare a chiudere il prolungamento di Stefan sino al 2020: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy