Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Milinkovic top player, base d’asta da 100 milioni

sergej-milinkovic

C'è mezza Europa sulle tracce del centrocampista serbo

redazionecittaceleste

ROMA - Domenica sera, nel gelo di Bergamo, si è intravisto sugli spalti, incappucciato a dovere, il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici. Se era lì per Milinkovic-Savic – ed era certamente lì anche per lui – non può che esserne rimasto impressionato. Un’altra volta. Perché Sergej contro l’Atalanta è stato uno spettacolo: due gol, tante giocate di qualità, una presenza continua nel cuore della partita, tecnica e fisico, finché le gambe non l’hanno mollato un po’. La Lazio se lo gode, il suo Pogba bianco. Con due sentimenti contrastanti. Il primo, ovviamente, è l’orgoglio di avere un campione del genere. Poi però affiora il timore che queste sue grandi esibizioni lo allontanino sempre più da Roma. Perché se domenica sera a Bergamo lo ha visto Paratici, in passato lo hanno osservato e apprezzato tanti altri dirigenti di club ricchi quanto e più della Juve; inoltre c’è la tv, che porta in ogni angolo d’Europa le immagini delle sue prodezze.

Lo segue il Paris Saint-Germain, scrive ilCorrieredellasera, lo guarda con attenzione il Manchester United (immaginate Milinkovic-Savic e Pogba assieme: doppioni oppure coppia da sogno?). E non va sottovalutato l’interessamento delle grandi di Spagna, Real e Barcellona: un calciatore così fa voltare lo sguardo a tutti. Quanto alla Juve, il serbo piace tantissimo. Ma Lotito certamente preferirebbe non cederlo in Italia, tanto meno ai bianconeri, soprattutto se il club di Agnelli dovesse portare via alla Lazio a costo zero De Vrij. Il futuro di Milinkovic-Savic lo decideranno Sergej e Lotito, anche perché il contratto che lo lega alla Lazio arriva al 2022 e non comprende clausole rescissorie. Per ora, la Lazio si gode questo campione da ottanta milioni di euro. Ma al suo presidente non basteranno: non lo voglio vendere, e comunque ne servono almeno cento, racconta agli amici. Intanto stamane la Procura della Figc dovrebbe aprire un fascicolo nei confronti di Piero Giacomelli, l’arbitro di Lazio-Torino che aveva una foto di Totti nel suo profilo social.

Cittaceleste.it