• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Mercato Lazio, colpo Nani: ecco tutti i suoi segreti

Mercato Lazio, colpo Nani: ecco tutti i suoi segreti

di redazionecittaceleste

ROMA – Può finalmente sbarcare in Italia, dopo essere stato in periodi differenti a un passo da Juve e Inter. E’ un colpaccio anche da un punto di vista tecnico. Da giugno Inzaghi chiedeva un altro esterno (come Gomez o Borini) per poter alternare, eventualmente, il 3-5-2 e il 4-3-3 ora impossibile. Nani rappresenta un jolly assoluto sulla trequarti, un ambidestro a zig zag per la Lazio.Un conquistador, Luis Carvalho Almeida da Cunha, originario di Capoverde, ma portoghese d’azione totale: i suoi genitori lo trascinarono a Lisbona scricciolo per fargli spiccare nello Sporting il volo. Trent’anni e nessun’altra etichetta per conoscerlo. Perché la sua fama è da sempre mondiale. A Roma vuole togliersi quella d’eterno numero due. Perché Ronaldo è da un decennio la sua luce e la sua ombra. Dal 2007 è il suo miglior amico e nemico: «Quando arrivai a Manchester mi fece da padre, m’insegnò tutto per adattarmi all’Inghilterra». Eppure quando Cristiano partì nel 2009 fu difficile reggerne l’ingombrante paragone. D’altronde era stato il solito Carlos Queiroz, fido scudiero di sir Alex Ferguson, a volerlo proprio per raccoglierne in futuro l’eredità.

Questo peso ha finito per schiacciarlo ovunque, anche in Nazionale, eppure Nani non nutre nessuna invidia per l’amico Ronaldo: Cr7 gli regalò pure la sua scarpa d’argento alla fine dell’ultimo europeo. La firma di Nani sul gol numero 600 e prestazioni d’applausi per alzare al cielo Euro 2016: «E ora voglio vincere i mondiali». La Lazio potrebbe portargli fortuna, come fece con la Germania di Klose. Quest’operazione in parte riporta con la mente a quel campione. Perché Nani a Formello in fondo potrebbe ripetere lo stesso copione. Forse persino in campo. Capriole a ogni centro, è lo show ogni qual volta la mette dentro. Allo Sporting, dopo un suo eurogol, scoppiò addirittura in lacrime di commozione, questo è un finto scugnizzo portoghese, è tutto casa e religione. Sposato – con annuncio via Twitter – con la modella Daniela Martins.

Sarebbe bellissimo ammirarlo già contro il Milan, a Valencia alla prima si presentò a colpi di capoeira: «Se non avessi giocato a calcio, l’avrei praticata con i miei amici. E’ uno dei miei hobby preferiti, conosco anche diversi tipi di salto mortale». Così Nani si catapulta sulla Lazio, quinto club della sua carriera. Con lo Sporting Lisbona (tra il 2005 il 2007 e poi ancora nel 2014/15) vinte due Coppe del Portogallo, poi le esperienze con Fenerbahce (12 gol e 13 assist in 47 presenze) e Valencia (25 apparizioni, 5 reti e 6 assist). Tra le file dello United (230 presenze e 41 gol con la maglia dei Red Devils, ma anche 73 assist) hquattro Premier League, una Champions League, un Mondiale per club, due Coppe di Lega e cinque Community Shield. Et voila, ecco a voi uno tsuNani per cancellare Keita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy