gazzanet

FEDERSUPPORTER – Lettera all’Onorevole Giorgetti sui diritti TV

La nota di Federsupporter

redazionecittaceleste

Football Supporter Europe (F.S.E.) Member

All’attenzione dell’On.le Giancarlo Giorgetti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei

Ministri

Onorevole Sottosegretario,

nella mia qualità di Presidente di Federsupporter, Associazione Ente esponenziale dei diritti e degli interessi

collettivi dei sostenitori sportivi, sottopongo alla Sua attenzione e valutazione la grave situazione a carico dei

consumatori di spettacoli sportivi, nella specie calcistici, derivante dall’aggiudicazione dei diritti audiovisivi

per il periodo 2018-2021.

L’esito venutosi a determinare, infatti, reca un grave pregiudizio, non solo economico, ma anche a diritti

fondamentali della persona di milioni di utenti dei suddetti spettacoli.

Al riguardo, allego le considerazioni svolte dal nostro Consigliere, Responsabile dell’Area Giuridico-Legale,

Avv. Massimo Rossetti.

Confido, dunque, nella Sua sensibilità ed in un Suo urgente intervento, anche a livello di Governo, affinchè

tale grave situazione venga prontamente segnalata all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, la

quale, con propria Delibera del 14 marzo scorso, ha espressamente e specificatamente sancito che

l’aggiudicazione dei diritti in questione doveva e deve avvenire senza pregiudizio per i consumatori.

In mancanza di tempestivi accordi di sub licenza tra gli aggiudicatari dei suddetti diritti, tali da consentire la

visione delle partite di calcio con un unico abbonamento ed indipendentemente dalla piattaforma ( digitale,

satellitare, Internet) su cui vengono trasmesse, sussistono, a mio avviso, i presupposti di necessità ed

urgenza per un provvedimento normativo del Governo che imponga, nel preminente interesse generale, alla

RAI, titolare e gestrice del servizio pubblico di informazione, di trasmettere in chiaro sulle proprie reti le

partite visibili solo mediante internet, tablet o iphone.

A questo proposito, si deve, altresì , tenere conto del fatto che una larga parte della popolazione non utilizza

e non può utilizzare i suddetti strumenti informatici per ragioni di età e condizioni psico-fisiche e non ha le

risorse economiche per stipulare onerosi contratti di abbonamento alle payTV.

Nel ringraziarLa per l’attenzione e fiducioso che queste richieste possano trovare accoglimento, mi è gradita

l’occasione per porgerLe cordiali saluti.

Il Presidente

Dr. Alfredo Parisi