notizie

CDS – Ecco la Lazio ad altezza Juve

Un’ora di ottima Lazio, vittima, poi, di un contropiede troppo generosamente concesso agli avversari e di una paura che ha improvvisamente tagliato le gambe, facendo sentire la fatica di una preparazione ancora non del tutto smaltita. Ma...

redazionecittaceleste

Un’ora di ottima Lazio, vittima, poi, di un contropiede troppo generosamente concesso agli avversari e di una paura che ha improvvisamente tagliato le gambe, facendo sentire la fatica di una preparazione ancora non del tutto smaltita. Ma sino alla rete di Muriel, l’Udinese aveva fatto ben poco anche per un atteggiamento troppo prudente di Guidolin che ha «rischiato» di pareggiare quando ha deciso di giocare con due vere punte (Muriel e Maicosuel che per un tempo, invece, aveva fatto il trequartista) e due centrocampisti offensivi (Lazzari e Zielinski). Ha commesso un errore, però, la Lazio: a un certo punto si è innamorata di se stessa, ha sprecato alcune facili occasioni per ampliare il vantaggio, ha perso (più per una questione mentale che fisica) le distanze per una mezzoretta finendo per soffrire più del dovuto (Zielinski ha sbagliato clamorosamente il pari, dopo che Maicosuel aveva soffiato la palla a uno «sventato» Dias). Da questo punto di vista, la Lazio deve crescere: una grande squadra non può concedere nulla dal punto di vista del cinismo.

Corriere dello Sport

Potresti esserti perso