CORRIERE DELLA SERA – Lotito furioso

Niente colpo. Il mercato della Lazio chiude senza il botto promesso dal presidente. Restano il tesseramento di Brayan Perea e la cessione di Bizzarri al Genoa compensata dall’arrivo di Berisha. Sfuma Yilmaz e con lui i piani B: da Quagliarella a Gilardino, da Matavz a Moussa Sow. Ma, soprattutto, per…

di redazionecittaceleste

Niente colpo. Il mercato della Lazio chiude senza il botto promesso dal presidente. Restano il tesseramento di Brayan Perea e la cessione di Bizzarri al Genoa compensata dall’arrivo di Berisha. Sfuma Yilmaz e con lui i piani B: da Quagliarella a Gilardino, da Matavz a Moussa Sow. Ma, soprattutto, per la seconda estate di fila a Lotito sfugge Burak Yilmaz, roba da primato. Se l’anno scorso era stato un cavillo a far collassare la trattativa con il Trabzonspor, quest’anno col Galatasaray sarebbe stata un’ipotetica commissione di 2 milioni richiesta da Alì Egesel, l’agente del giocatore, al momento delle firme. Dopo giorni di tira e molla col club turco, ieri pomeriggio sembrava tutto ok: la cifra (15 milioni), le modalità e l’accordo col giocatore, da tempo ansioso di venire in Italia. Però nemmeno il sacrificio di Kozak, ceduto all’Aston Villa in cambio di 9 milioni, è riuscito ad evitare l’intoppo finale. Si racconta di un Lotito furioso, che ha minacciato di presentarsi con il corpo diplomatico turco per sollevare un caso internazionale, imbufalito per la presunta mazzetta richiesta dal procuratore del bomber turco ad un passo dal traguardo che sia Petkovic che i tifosi speravano stavolta fosse tagliato. Qualcuno dubita sull’aneddoto e lega a mera questione economica il cattivo esito della trattativa. In ogni caso Lotito e Tare hanno fatto in tempo a sparare a vuoto una raffica di offerte disperate, a reintegrare Sculli e ad occupare l’unica casella da extracomunitario con il colombiano Perea. Era una questione di principio, per la Lazio resterà solo un sogno. Infranto.

 

Il Corriere della Sera

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy