CDS – Lista Uefa: si sceglie

ROMA – Mercato chiuso, va compilata la lista Uefa, c’è tempo sino a mezzanotte. Tempo di scelte, di promozioni e bocciature. L’elenco europeo comprende venticinque giocatori, ventuno più quattro di provenienza dal settore giovanile (devono aver completato tre stagioni di formazione nel vivaio tra i 15 e i 21 anni).…

di redazionecittaceleste

ROMA – Mercato chiuso, va compilata la lista Uefa, c’è tempo sino a mezzanotte. Tempo di scelte, di promozioni e bocciature. L’elenco europeo comprende venticinque giocatori, ventuno più quattro di provenienza dal settore giovanile (devono aver completato tre stagioni di formazione nel vivaio tra i 15 e i 21 anni). Si parte da una certezza: Mauri è squalificato, il suo nome si depenna automaticamente. I giovani scelti saranno il portiere Guerrieri, l’esterno Cavanda, il centrocampista Crecco e probabilmente l’attaccante Lombardi (prenderà il posto di Antonio Rozzi, ceduto in prestito al Real Madrid B). Bizzarri è stato venduto al Genoa, il vice Marchetti sarà Etrit Berisha. Sono a rischio esclusione Ciani, Stankevicius e Pereirinha (sono rimasti sul mercato sino all’ultimo). E’ in bilico Vinicius, al suo posto dovrebbe essere scelto Keita, serve un attaccante in più dopo le partenze di Kozak e Rozzi.

I VENTUNO – Abbiamo provato ad anticipare le mosse della Lazio, è il gioco dei pronostici. I quattro giovani della lista A sono svelati (Guerrieri, Cavanda, Crecco e Lombardi), restano 21 posti, ecco le previsioni. In porta saranno disponibili Marchetti e Berisha. I difensori certi del posto europeo sono Dias, Novaretti, Biava, Cana, Radu e Konko. I centrocampisti saranno Biglia, Ledesma, Onazi, Gonzalez, Hernanes, Felipe Anderson, Lulic, Ederson e Candreva. Gli attaccanti si contano facilmente: Klose, Floccari e Perea. Balla un solo posto, se lo contendono il terzino Vinicius e l’attaccante Keita. Quest’ultimo è in pole, servono presenze in avanti. Nella lista B sono compresi altri giovani utilizzabili.

IL CALENDARIO – L’Europa s’avvicina, la Lazio quest’anno partirà direttamente dalla fase a gruppi. Il sorteggio di Montecarlo è stato benevolo, s’è svolto venerdì, il quadro degli impegni è programmato. La Lazio esordirà contro il Legia Varsavia in casa (19 settembre, ore 21,05), scenderà in campo tre giorni prima del derby. A seguire saranno affrontate le trasferte contro il Trabzonspor (3 ottobre, ore 19) e l’Apollon Limassol (24 ottobre, ore 19). Le sfide di ritorno si disputeranno in questo ordine: Lazio-Apollon Limassol (7 novembre, ore 21,05), Legia Varsavia-Lazio (28 novembre, ore 19), Lazio-Trabzonspor (12 dicembre, ore 21,05). La chiusura del girone è prevista all’Olimpico contro i turchi. Petkovic spera di ripetere l’exploit dell’anno scorso e di migliorarlo, fu un buon cammino, si interruppe a causa di vari problemi: la squalifica dello stadio, gli attriti con l’Uefa, certi arbitraggi penalizzanti. La Lazio ha voglia d’Europa, proverà a migliorare i traguardi del passato recente. L’organico è più ampio rispetto alle scorse stagioni, bisognerà vedere se i ricambi si riveleranno all’altezza. L’assenza di Mauri peserà, i tempi del suo ritorno in campo non sono chiari. La società inserirà in elenco Felipe Anderson, si sta allenando regolarmente, ma non ha i 90 minuti nelle gambe, ha saltato tutta la preparazione, ha bisogno di tempo. Petkovic spera di poterlo utilizzare dall’inizio di ottobre in poi, con i tempi necessari per un giocatore che è fermo da giugno.

 

Il Corriere dello Sport
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy