IL TEMPO – Allarme in porta: la Fifa può bloccare Berisha

Non bastasse la delusione Yilmaz, il mercato biancoceleste si è chiuso con un allarme: Etrit Berisha – portiere albanese acquistato per sostituire Bizzarri passato al Genoa – rischia la squalifica per aver sottoscritto due contratti, il primo con il Chievo e il secondo con la Lazio. La vicenda è giuridicamente…

di redazionecittaceleste

Non bastasse la delusione Yilmaz, il mercato biancoceleste si è chiuso con un allarme: Etrit Berisha – portiere albanese acquistato per sostituire Bizzarri passato al Genoa – rischia la squalifica per aver sottoscritto due contratti, il primo con il Chievo e il secondo con la Lazio. La vicenda è giuridicamente complessa, ma comunque pericolosa per la società biancoceleste, se non altro per gli effetti che potrebbe avere su Berisha.
A fine luglio il portiere albanese – da cinque anni tesserato per la società svedese Kalmar e con un contratto in scadenza il 31 dicembre 2013 – ha trovato l’intesa con il Chievo per giocare in serie A a partire dal 1 gennaio 2014. Un accordo regolarmente formalizzato e depositato in Lega. Poi, però, anche la Lazio ha contattato il giocatore, molto interessato alla nuova possibilità. Tanto da tornare sui propri passi, comunicare al Chievo la propria preferenza per il club biancoceleste e avviare le pratiche per ottenere il passaporto comunitario, condizione necessaria per poter approdare a Formello.
Per la Lazio non è stato difficile trovare l’intesa con il Kalmar, soddisfatto per l’inatteso introito economico (circa 500 mila euro) per un giocatore ormai perso. Per Berisha, invece, è stato complicato ottenere il passaporto: il via libera è arrivato a poche ore dalla chiusura del mercato, in tempo utile per depositare il contratto firmato con la società biancoceleste. Tutto bene, dunque: la Lazio ha trovato il nuovo vice-Marchetti e lasciato partire Bizzarri, destinazione Genoa.
Il Chievo, però, non ha affatto gradito il finale della trattativa. Il club veneto, al contrario, ha preannunciato un ricorso alla Fifa per denunciare il comportamento di Berisha. Firmare due contratti non è possibile. E se davvero, come sostiene il Chievo, l’accordo con i veneti sarà ritenuto valido dai giudici, Berisha potrebbe incorrere in una squalifica (fino a 6 mesi). Per la Lazio sarebbe un bel problema, visto che in rosa c’è soltanto Marchetti, oltre ai giovani Strakosha e Guerrieri.

Il Tempo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy