CDS – Ledesma c’è e riparte dal Tardini

Dopo i colloqui con Petkovic e la scossa di Lotito, la Lazio ieri ha ricevuto anche l’abbraccio di un centinaio di tifosi, che hanno approfittato del giorno di vacanza per raggiungere il centro sportivo di Formello. Il ds Tare ha accolto la richiesta di aprire i cancelli e un centinaio…

di redazionecittaceleste

Dopo i colloqui con Petkovic e la scossa di Lotito, la Lazio ieri ha ricevuto anche l’abbraccio di un centinaio di tifosi, che hanno approfittato del giorno di vacanza per raggiungere il centro sportivo di Formello. Il ds Tare ha accolto la richiesta di aprire i cancelli e un centinaio di persone hanno avuto la possibilità di seguire l’allenamento dei biancocelesti. Mancava Miroslav Klose, ma non sono scattati allarmi. Il tedesco aveva chiesto e ottenuto un permesso personale. A Parma ci sarà e i segnali inviati nei giorni scorsi sono stati positivi. Sta bene, è in crescita di condizione, anche se la caviglia destra continua a dare qualche fastidio. Era assente anche Lorik Cana, bloccato da una sindrome influenzale. Lulic ha lavorato a parte, deve ancora smaltire lo stiramento al retto femorale della coscia destra. E’ rientrato nel gruppo Bruno Pereirinha, che potrebbe essere convocato per la trasferta di Parma.

REINTEGRO – La buona notizia riguarda Cristian Ledesma. All’inizio della settimana l’italo-argentino aveva gestito i carichi di lavoro e rallentato il ritmo degli allenamenti per assorbire il trauma al ginocchio destro riportato nella partita con la Juventus. Sta molto meglio. Ieri ha ripreso ad allenarsi con il gruppo e oggi avrà il via libera dal dottor Lovati. Ledesma sta bene, viaggia con fiducia verso Parma, è pronto a guidare la Lazio anche al Tardini, dove nel febbraio 2010 era ricominciata la sua storia biancoceleste. Era il giorno dell’esordio di Edy Reja. Ledesma era rimasto sette mesi fuori rosa sotto la gestione di Ballardini, il friulano chiese e ottenne il reintegro del playmaker come mossa iniziale per avviare l’operazione salvezza, evitando la retrocessione in B. Nell’estate successiva arrivò anche la firma sul contratto. Ledesma dovrebbe giocare dal primo minuto. Petkovic sceglierà tra Cristian e il Profeta. Hernanes tiene sotto controllo un’infiammazione al menisco del ginocchio sinistro. Ha giocato tantissimo quest’anno e andrà gestito con prudenza per portarlo nelle condizioni migliori verso la finale di Coppa Italia. E’ possibile che il brasiliano, almeno inizialmente, venga lasciato in panchina anche a Parma. L’ipotesi di formazione porta verso il 4-2-3-1. Difesa a quattro con Konko, Biava, Dias e Radu. Onazi e Ledesma sulla linea mediana. Candreva, Ederson e Mauri a ridosso di Klose. Floccari, in crescita di condizione e pronto a lasciare il segno da ex, pronto a subentrare. L’anno scorso, con una doppietta, il centravanti calabrese affondò la Lazio.

 

Corriere dello Sport
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy