Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie

Correa: “Alla Lazio sono stato benissimo, ora voglio lo scudetto”

Correa: “Alla Lazio sono stato benissimo, ora voglio lo scudetto”

Le parole dell'ex Lazio, ora all'Inter

redazionecittaceleste

È stato alla Lazio dal 2018 al 2021, per lungo tempo è stato un punto di riferimento dell'11 di mister Inzaghi: la spalla di Ciro Immobile, l'uomo di fantasia, quello del quid in più. Stiamo parlando di Joaquin Correa, attuale campione d'america con l'Argentina nonché attaccante dell'Inter dopo il passaggio maturato - da Roma a Milano - la scorsa estate. Quando il Tucu si è ricongiunto a Simone Inzaghi, l'uomo che lo ha valorizzato sotto l'ombra del Colosseo. Il fantasista ha parlato di passato e futuro ai microfoni del Corriere dello Sport, la sua intervista è rinvenibile nell'edizione odierna del quotidiano. Eccone un estratto.

"Sono stato benissimo a Roma - ha dichiarato Correa - tutti mi hanno trattato benissimo. Alla Lazio abbiamo ottenuto risultati importanti, abbiamo alzato due trofei, conquistato gli ottavi di Champions League dopo vent'anni, vinto 12 gare di fila in casa stabilendo un record per il club. Ricorderò con grande affetto l'esperienza. Poi però è arrivato per me il momento di andare via, era giusto così. Derby? Il più bello è stato il primo, da titolare, nel marzo del 2019. Ho guadagnato un rigore ed abbiamo vinto 3-0, è stata una delle mie migliori prestazioni alla Lazio".

Sul ruolo di Inzaghi: "È un grande allenatore, uno che ti fa fare bene. Alla Lazio ha ottenuto risultati importanti ed ha costruito un gruppo molto unito, dove tutti sapevamo cosa fare. È un tecnico molto ambizioso, perfetto per l'Inter. Il suo ruolo, ovviamente, è stato molto importante per il mio trasferimento a Milano. Pregio di Inzaghi? Si fida tanto dei suoi giocatori. Poi prepara molto bene le gare, quello che ci dice durante la settimana poi succede sul campo. Ora voglio vincere lo scudetto, è il nostro obiettivo".