GAZZETTA – Petkomissione: «Prima l’Europa conquistiamola in campionato…»

C’è solo una data che da mercoledì sera rincorre e affolla i pensieri dei tifosi laziali. E’, ovviamente, quella del 26 maggio, giorno in cui si disputerà la finale di Coppa Italia con la Roma. La partita delle partite, quella che da qui in avanti, catalizzerà tutte le attenzioni in…

di redazionecittaceleste

C’è solo una data che da mercoledì sera rincorre e affolla i pensieri dei tifosi laziali. E’, ovviamente, quella del 26 maggio, giorno in cui si disputerà la finale di Coppa Italia con la Roma. La partita delle partite, quella che da qui in avanti, catalizzerà tutte le attenzioni in casa Lazio. Ma Vladimir Petkovic non ne vuol sentir parlare. Il tecnico di Sarajevo sa che pensare solo a quell’appuntamento sarebbe il modo migliore per fallire l’approccio alla finale di Coppa Italia. Fino al 20 maggio per la Lazio ci sarà solo il campionato. «L’Europa — avverte Petkovic — dovremo conquistarla attraverso il campionato, poi una volta che avremo raggiunto l’obiettivo penseremo alla sfida di Coppa Italia, che a quel punto sarebbe la ciliegiona sulla torta. Ma iniziare a pensarci da adesso sarebbe completamente sbagliato».

Rivincita 
E allora sotto con l’Udinese, l’avversario di stasera. Un avversario che è anche un diretto concorrente nello lotta per l’Europa. Un rivale che diventerebbe insidiosissimo se stasera dovesse battere e raggiungere la Lazio. «Per noi sarà fondamentale tenerlo lontano, possibilmente staccarlo. Una vittoria sarebbe l’ideale anche per rigenerarci a livello mentale. Dobbiamo tornare con la testa nella direzione gusta, la stessa che abbiamo avuto per la maggior parte del campionato». Quella di stasera al Friuli, peraltro, sarà una rivincita delle ultime due sfide giocate in quello stadio dalla Lazio. Partite che ai biancocelesti sono costate in entrambi i casi la qualificazione in Champions League. «Questo — avverte Petkovic — deve darci una motivazione superiore che va però trasformata in energia positiva nel momento di scendere in campo. Affrontiamo una squadra tra le più in forma del campionato e molto carica. Servirà quindi la miglior Lazio».

Rebus formazione 
Il problema, per Petkovic, è che la miglior Lazio non potrà comunque mandarla in campo. Il tecnico infatti dovrà ancora una volta fare i conti con l’emergenza. Lulic e Radu, gli ultimi infortunati, non sono neppure partiti per Udine. Così come lo squalificato Cana e l’altro infortunato Pereirinha. Ci sono invece Konko e Dias che tornano così a disposizione, ma entrambi partiranno dalla panchina. Dovrebbero invece giocare dall’inizio (ma nessuno di loro è al meglio) gli acciaccati Klose, Gonzalez e Ledesma. Probabile, ma non sicura, la conferma del modulo 4-5-1. «Giocheranno quelli più in forma — glissa Petkovic —. Purtroppo questi infortuni non ci danno tregua, speriamo la fortuna giri dalla nostra parte».

Gazzetta dello Sport

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy