notizie

CDS – Biglia abbraccia la Lazio

Non parla ancora da nuovo acquisto della Lazio, ma si sente vicino al traguardo e aspetta soltanto che Lotito raggiunga il pieno accordo con l’Anderlecht. «Vorrei giocare in Italia» . Lucas Biglia, centrocampista argentino con...

redazionecittaceleste

Non parla ancora da nuovo acquisto della Lazio, ma si sente vicino al traguardo e aspetta soltanto che Lotito raggiunga il pieno accordo con l’Anderlecht. «Vorrei giocare in Italia» . Lucas Biglia, centrocampista argentino con passaporto italiano, ieri notte è sceso in campo con la Seleccion per sfidare la Colombia nel girone sudamericano delle qualificazioni Mondiali. Martedì prossimo sarà impegnato in Ecuador e poi scatteranno le vacanze, ma si sta avvicinando anche il momento in cui si consumerà il suo trasferimento alla Lazio. Fatto o quasi fatto, mancano i dettagli, perché il regista argentino ha già trovato l’accordo con i dirigenti biancocelesti. Restano, invece, da formalizzare i contratti tra le due società. Lotito tira sul prezzo, forte dell’intesa raggiunta con il centrocampista. Ieri dall’Argentina sono rimbalzate le sue dichiarazioni, tratte da una lunga intervista concessa al quotidiano La Nacion. Biglia, incalzato sull’ipotesi di un probabile trasferimento a Roma, non ha parlato della Lazio, ma ha sorriso e fatto capire di aver già compiuto una scelta.

COLLOQUI - Ha appena vinto il titolo con l’Anderlecht, dopo sette stagioni di fila e 219 presenze in Jupiler League è arrivato il momento di una nuova esperienza. Per continuare a crescere a livello professionale e per entrare stabilmente in nazionale. Pensa alla Lazio anche in funzione Mondiale 2014, come gli ha espressamente chiesto il ct Sabella. «Per far parte dell’Argentina devi fare il massimo nella tua squadra di club ed essere in un campionato importante per continuare a crescere fino a diventare uno dei migliori. Devo giocare per un club che mi permetta di fare il salto di qualità» ha spiegato Lucas Biglia. Non ha parlato della Lazio, ma il suo futuro è scritto e prenderà forma in Italia. «Non posso dire nulla sul calcio italiano perchè non ci ho mai giocato, non lo conosco, ma ammiro molto quel campionato, guardo il calcio italiano e mi piacerebbe giocare in Italia. Ho parlato con i dirigenti dell’Andelecht, non vogliono lasciarmi partire e questo rappresenta per me un privilegio, ma ho spiegato loro il mio stato emotivo e hanno capito» . Lo accontenteranno. E tra qualche giorno l’operazione diventerà ufficiale. Lotito vorrebbe chiudere per 6,2 milioni di euro, comprese le commissioni. Si potrebbe arrivare a sette milioni.

REPARTO – La Lazio aspetta Biglia per le visite mediche a Roma tra una decina di giorni. L’argentino ha 27 anni e origini fiorentine che gli permetteranno di essere tesserato da comunitario, firmerà un contratto sino al 2017 con la società biancoceleste, che sta cercando di allestire un organico con 21-22 titolare per dare l’assalto alla qualificazione Champions nel prossimo campionato e per restare competitiva in Europa League. Biglia prende numericamente il posto di Matuzalem, che nella stagione appena conclusa non era stato sostituito. Può giocare in coppia o in alternativa a Ledesma, dipenderà dal modulo scelto da Petkovic che lavorerà sugli sviluppi del 4-1-4-1 applicato quest’anno. Le varianti del 4-2-3-1 e del 4-3-3 sono le soluzioni più immediate per ritoccare la Lazio. Biglia, Ledesma, Onazi e Gonzalez per coprire con quattro giocatori la linea mediana. Una mezz’ala di costruzione e di fantasia come Hernanes, le garanzie rappresentate sulle corsie esterne da Lulic e Candreva, e un nuovo trequartista che si aggiungerà a Ederson. Petkovic spera nel recupero totale e definitivo dell’ex Lione: penalizzato da troppi infortuni muscolari, negli ultimi tre campionati ha giocato pochissimo.

Fonte: Il Corriere dello Sport

Potresti esserti perso