notizie

CDS – Cinque nuovi campi di calcio la foresteria e una clinica

In attesa dello stadio di proprietà e della Cittadella dello Sport in cui far entrare le sezioni della Polisportiva Lazio, Lotito ha messo a punto il progetto per allargare il centro sportivo di Formello. Cinque nuovi campi di calcio, un...

redazionecittaceleste

In attesa dello stadio di proprietà e della Cittadella dello Sport in cui far entrare le sezioni della Polisportiva Lazio, Lotito ha messo a punto il progetto per allargare il centro sportivo di Formello. Cinque nuovi campi di calcio, un centro medico, una foresteria per ospitare i ragazzi. I dirigenti biancocelesti pensano alla creazione di un Academy in stile club inglese, così porterebbero tutta l’attività del settore giovanile a casa. Il restyling di Formello, nelle intenzioni di Lotito, dovrebbe essere avviato entro cinque o sei mesi per portarlo a termine nel giro di un anno e mezzo. Gli obiettivi sono chiari. Un albergo per ospitare circa 35 ragazzi, gli stranieri e chi viene da fuori Roma, una struttura in cui vivere e studiare, non solo giocare a calcio, perché nel processo di apprendimento e di crescita la società deve essere presente anche al di fuori degli orari d’allenamento. L’Academy funziona proprio così. Ci sono gli istruttori e gli insegnanti, si studia e si gioca, dividendo il proprio tempo tra le aule, i campi e la mensa. Un accademia vera e propria, l’accademia della Lazio. Per realizzare l’impresa, nel progetto figura la costruzione di cinque nuovi campi in aggiunta a quelli già esistenti a Formello e utilizzati da prima squadra e Primavera. Sarebbero in erba naturale e anche in sintetico di ultimissima generazione, più un campo da calciotto e due o tre da calcetto. L’area sportiva occuperebbe 5 ettari.

CLINICA - Nel progetto Lotito pensa di inserire un centro medico. In questi anni si è appoggiato alla clinica Paideia per la diagnostica e per gli esami che quotidianamente occorrono allo staff sanitario per curare gli infortuni. Riuscire a creare una struttura di questo tipo a Formello alleggerirebbe i costi della società e consentirebbe di avere uno screening su tutti i calciatori, dalla prima squadra agli esordienti. Questo è il prossimo passo per costruire una società ancora più forte e solida. Lotito e Tare stanno investendo su tanti ragazzi di 17-18 anni. Hanno talento, vanno seguiti anche durante la giornata. E avere le possibilità di contare su un centro sportivo tra i più belli in Europa (già ora, figuriamoci dopo) e all’avanguardia, rappresenta un biglietto da visita fondamentale. Tanto per ricordare l’esempio più recente, Moustapha Seck ha deciso di lasciare il Barcellona per sposare la Lazio dopo aver visitato Formello ed essersi convinto che stava compiendo una scelta giusta.

DIREZIONE - Nelle intenzioni della società biancoceleste Alberto Bollini, allenatore della Primavera, potrebbe diventare il direttore dell’Academy. Una figura tecnico-manageriale al vertice del settore giovanile, un maestro di calcio legatissimo alla Lazio e con l’esperienza sufficiente per organizzare un lavoro enorme e che spesso (come detto) si sviluppa soprattutto al di fuori degli allenamenti. Sono già stati avviati dei colloqui verso la fine di giugno, al momento di rinnovare il contratto, se ne riparlerà più avanti. L’obiettivo di Lotito è avviare i lavori e mettere la prima pietra dell’Academy all’inizio dell’inverno.

Fonte: Il Corriere dello Sport

Potresti esserti perso