• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Serie A, situazione playoff: il piano per salvare il calcio

La Serie A può cambiare pelle

di redazionecittaceleste

ROMA – Gravina, Spadafora e Del Pino sono già a lavoro. La verità è che nessuno si aspettava di dover affrontare una crisi – comunque prevedibile – dopo solamente tre giornate di campionato. L’obiettivo è quello di salvare il calcio, ma anche quello di garantire le 380 partite di un campionato regolare per adempiere ai contratti sottoscritti con le emittenti televisive, o comunque avvicinarsi il più possibile a quel numero. Esigenze che vanno contemperate all’aspetto sanitario. Motivo per cui, negli uffici della Lega Calcio, si torna a parlare di playoff.

DUE PIANI – Una prima idea è quella di cercare di andare avanti fino alla fine del girone di andata per poi aprire una fase chiamata “a orologio” dove la classifica verrà divisa per scaglioni e le squadre inizieranno un girone di ritorno nel quale affronteranno solamente le squadre prossime al posizionamento in classifica (ancora da chiarire il numero delle squadre che dovrebbero comporre il mini gruppo). A quel punto la somma dei punti del girone d’andata più quelli della fase ad orologio creeranno una classifica che darà vita alla terza fase, quella dei playoff, che decideranno: scudetto, piazzamenti europei, centro classifica, retrocessioni. L’alternativa è quella del modello final eight tratteggiato per la Champions League nella passata stagione: gare di andata e ritorno con vantaggio per la squadra meglio piazzata in classifica, il tutto da svolgersi in una location unica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy