• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

La rivoluzione continua: fra un anno addio anche a Lulic

La rivoluzione continua: fra un anno addio anche a Lulic

Procede l’operazione di svecchiamento della rosa, ma l’eroe del 26 maggio avrà un altro trattamento rispetto a Radu

di redazionecittaceleste

ROMA – Qui si fa la rivoluzione, ma con qualche distinzione: età, spirito e condizione. Per tutti i senatori biancocelesti solo la prima è una discriminazione. Così la Lazio ha deciso di basarsi sugli altri due elementi per iniziare la sua operazione di ringiovanimento. Ecco perché Radu ne è rimasto subito travolto: ha patito troppi infortuni quest’anno, non è stato all’altezza il rendimento in campo.

Dopo 11 anni e mezzo, Lotito e Tare non discutono certo il suo attaccamento, ma il diesse ha notato pure una certa discontinuità in allenamento. Addirittura malelingue a Formello spifferano che nel derby si sia tirato indietro, nonostante fosse guarito. Inzaghi non ci ha mai creduto, Radu era e resta un suo guerriero. Ecco perché il tecnico non ha avallato (figuriamoci a costo zero) il suo addio. Che comunque si consumerà soltanto se Stefan troverà una giusta soluzione per se stesso. Ieri l’agente Materazzi era addirittura col Napoli a colloquio: per un top club Radu accetterebbe di rinunciare agli ultimi due anni (a novembre ha firmato sino al 2021) di contratto. All’eroe del 26 maggio Lulic ne rimane addirittura uno in meno, ma paradossalmente sembra meno in bilico. Senad ha messo sempre il cuore e dato tutto, può rimanere senza rinnovo, prima di raggiungere in Svizzera la sua famiglia, che ha già anticipato ora il ritorno.

ULTIMO ANNO
E’ abituato a fare il trenino. I bambini stanno imparando il tedesco, Lulic pure fuori dal campo farà avanti e indietro. La società sa tutto, Lulic è un suo uomo, ma nemmeno lui potrà sfrecciare in eterno. Tare già da tempo cerca un sostituto: prima con Lukaku, poi con Durmisi ha fallito. Quest’anno, su quella fascia, non potrà proprio sbagliare l’acquisto (e la scommessa Jony gratis è un’occasione ma anche un rischio), dato che Senad stavolta colmerà il buco al massimo sino al prossimo giugno. Diverso però, rispetto a Radu, è il trattamento che Lotito gli ha riservato insieme all’altro “vecchietto” di fiducia Parolo. La squadra sarà svecchiata, ma al momento solo una bandiera è stata ammainata. Forse anche perché non si riescono a sbloccare altre uscite in difesa. Mendes propone Viana per “liberare” Wallace, ma la Lazio spinge per Biraschi col Genoa e guarda pure a un altro giovane centrale (si è parlato di Chambers e Lascelles) in Inghilterra.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy