LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Acerbi perfetto. Riecco Immobile, e che Correa!

Le pagelle del direttore Stefano Benedetti

di redazionecittaceleste
Notizie Lazio: pagelle direttore

Reina: 6 Prende posizione tra i pali con la sua solita calma rispondendo “presente” ogni volta che viene chiamato in causa con parate di normale amministrazione.

Patric: 6.5 Scende in campo alla destra di Acerbi. Accompagna molto bene la manovra offensiva servendo anche cross molto interessanti. Commette pochi errori. È attento e concentrato. Gioca una buona partita di sostanza. Al 78esimo viene sostituito. Al suo posto entra Hoedt.

Acerbi: 7 Vede e provvede prima degli altri. Non sbaglia mai. Anticipa la traiettoria di ogni pallone con grande esperienza. Gestisce e detta i tempi di gioco alla perfezione. È bravissimo nel gioco aereo e nell’1 vs 1. Marca Simy a uomo senza concedergli la minima iniziativa.

Radu: 6.5 Viene schierato in campo dal primo minuto alla sinistra di Acerbi. Ha ritrovato un’ottima condizione fisica. Non si tira mai indietro. Non teme lo scontro fisico. Senso della posizione, spirito di sacrificio, determinazione e tanta voglia di continuare a dare molto per i colori biancocelesti.

Lazzari: 6.5 Scende in campo con una maglia da titolare. Accende il motorino e comincia a correre. Non si ferma mai. Avanti e indietro senza sosta. È il primo a difendere e il primo a far ripartire il contropiede. Sembra essere instancabile. È come se avesse una batteria che non si scarica mai.

Leiva: 7 Si riprende la sua zona di campo. Indossa l’armatura e si schiera davanti al pacchetto difensivo alzando la muraglia. Sono pochi i palloni che sfuggono al suo controllo. Molti li anticipa e altrettanti riesce a strapparli dai piedi degli avversari. Gestisce a perfezione la manovra di gioco a centrocampo. Detta i ritmi del contropiede. È ovunque. Sempre al posto giusto al momento giusto.

Hoedt: SV Subentra al 78esimo minuto al posto di Patric.

notizie Lazio: Francesco Acerbi
notizie Lazio: Francesco Acerbi

Parolo: 7 Il tempo passa ma a lui non gliene frega niente. Gioca una gara superba condita da un cross decisivo per il gol realizzato dal solito Immobile con uno splendido colpo di testa. Sostituisce Milinkovic ma nessuno si accorge dell’assenza del giocatore serbo fermato dal Covid. Grande prestazione che Inzaghi blocca nella ripresa anche a causa di un cartellino giallo patito nel finale del primo tempo.

Akpa Akpro: 6.5 Entra nella ripresa e dona il solito brio alla manovra della Lazio. Si impegna su ogni pallone e da una grossa mano al centrocampo. Salta l’uomo è si rende protagonista di un paio di lucide galoppate in avanti. 45 minuti di grande qualità.

Luis Alberto: 6.5 È il giocatore che più di tutti risente dell’acquazzone riversatosi su Crotone. Ma malgrado tutto con un colpo di testa sfiora il gol nel cuore del primo tempo. La sua presenza è comunque sempre molto rassicurante per i suoi compagni di squadra.

Fares: 6.5 Si destreggia bene nella piscina di Crotone. Si propone, difende, sfiora il gol. Di sicuro la sua miglior partita da quando indossa la maglia della Lazio. Sostituito per gestione da Inzaghi al termine del primo tempo con Marusic.

Marusic: 6 Gioca un solo tempo in sostituzione di Fares. La sua è una gara ordinata sfiorando anche il gol.

Correa: 7.5 Malgrado la piscina nello stadio calabrese non rinuncia ai suoi dribbling creando più volte imbarazzo nella retroguardia del Crotone. Sfiora il gol in un paio di occasioni per poi realizzare il due a zero dopo 13 minuti della ripresa. La sua è una grande prestazione che Inzaghi interrompe dopo 15 minuti del secondo tempo.

Caicedo: 6.5 Gioca mezz’ora nella ripresa. Il tempo per sfruttare una palla gol senza successo. Ma la sua presenza in campo è di grande utilità per la manovra della Lazio. Difende il pallone, lo recupera, si propone in avanti senza risparmiarsi nell’aiutare i compagni a centrocampo. Come sempre con grande generosità.

Immobile: 8 Con un gran gol di testa spazza via quello che probabilmente è stato il periodo più brutto della sua carriera. Gioca una gara sontuosa condita anche da uno splendido assist per il secondo gol di Correa. Una gara perfetta la sua.

Pereira: Sv sostituisce Immobile a un quarto d’ora dalla fine della gara. Troppo poco per essere giudicato

Inzaghi: 8 Il covid, le polemiche, le inchieste. Nulla lo scalfisce. Riesce a proteggere in una campana di vetro con grande abilità la sua squadra che in campo a Crotone, sotto un diluvio incredibile, lo ripaga con una grande prestazione. È sempre di più la sua Lazio. Sono sempre di più i suoi ragazzi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy