• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Tanti con la testa alle vacanze, Immobile torna al gol

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Tanti con la testa alle vacanze, Immobile torna al gol

Le pagelle del direttore Stefano Benedetti

di redazionecittaceleste

ROMA – Un’altra stagione se ne va. La Lazio chiude, con una sconfitta, sul campo del Torino. Ecco le pagelle del direttore Stefano Benedetti:

Proto: 5.5 Anche oggi viene schierato da Inzaghi dal primo minuto. Non ha subito un tiro in porta in tutto il primo tempo. Nei primi dieci minuti del secondo tempo però cambia tutto. La Lazio prende due gol uno più evitabile dell’altro. Proto avrebbe potuto fare ben poco per evitare il primo ma nel caso del secondo gol avrebbe potuto fare decisamente meglio. È stato protagonista di un’uscita inguardabile, con i tempi totalmente sbagliati, che ha permesso a Lukic di segnare il gol del 2-0 superandolo senza problemi. All’80esimo minuto dopo una buona parata, non riesce ad evitare il terzo gol del Torino che chiude ufficialmente la partita.

Radu: 5 Gioca un buon primo tempo. È attento, concentrato. Fa quello che devo fare e lo fa bene senza prendersi troppi rischi. Nel secondo tempo però la dormita dell’intero pacchetto difensivo ha permesso al Torino di cambiare il risultato in 8 minuti e lui è stato certamente uno dei principali colpevoli. Viene sostituito all’82esimo minuto, al suo posto entra Capanni.

Acerbi: 5.5 Oggi per lui sono 50 partite giocate in stagione. Viene schierato da Inzaghi al centro della difesa anche se nel corso della partita diverse volte ha assunto la posizione del trequartista. Al 50esimo su una dormita generale del pacchetto difensivo biancoceleste arriva il vantaggio granata. I ragazzi di Inzaghi non hanno neanche il tempo di riorganizzarsi che 2 minuti dopo, complice un’ennesima dormita generale di tutta la difesa, arriva il doppio vantaggio granata con Lukic. Al 72esimo minuto sfiora il gol del pareggio con un bel colpo di testa che però sfortunatamente finisce sul fondo.

Bastos: 6 Gioca un buon primo tempo. Il lentissimo ritmo della partita ha contribuito a non insidiare i pacchetti difensivi sia da una parte che dall’altra. È il meno colpevole dei tre difensori. Ha provato più volte a mettersi in proprio cercando di emulare la splendida giocata effettuata nell’ultima partita in casa col Bologna.

Romulo: 5 Viene schierato dal primo minuto vincendo il ballottaggio con Marusic. Nel corso del primo tempo fa anche lui il suo compitino e come il resto dei suoi compagni di squadra viene fagocitato dal nulla della partita. Gioca una partita buia con qualche spiraglio di luce.

Parolo: 6 Si dà da fare e con Cataldi schierato al posto di Luis Alberto, oggi è lui che deve sacrificarsi dando una mano nella manovra difensiva al resto dei compagni. Al 65esimo minuto serve uno splendido assist sui piedi di Immobile che senza pensarci si gira e la mette dentro accorciando le distanze.

Capanni: SV Entra all’82esimo minuto al posto di Radu.
[16:48, 26/5/2019] Stefano Benedetti: Badelj: 5.5 Crea ordine e da equilibrio ad un centrocampo privi di tutti i titolari. Pur a ritmi decisamente blandi gioca una gara più che sufficiente anche se non proprio indimenticabile

Jordao: 6 E fu esordio. Scende in campo dal primo minuto dopo una lunghissima attesa. La sua è una gara fatta di qualche scatto e qualche errore. Ma l’età è dalla sua parte ed avrà modo di far vedere quale è veramente il suo valore. Lascia il campo al 12 minuto della ripresa al compagno di squadra Durmisi

Durmisi: 5.5 Entra in campo nella prima parte della ripresa al posto di Jordao. Si fa vedere con un tiro insidioso respinto da Sirigu.Per il resto non brilla ma nessuno probabilmente si aspettava che lo facesse.

Lulic: 5 La sua è una gara onesta, in linea con il resto dei suoi compagni di squadra. Ritmi blandi e lo stretto indispensabile. Si addormenta in occasione del primo gol del Torino. La stagione è finita…ce ne siamo accorti.

Cataldi: 6 Senza Luis Alberto in campo i calci piazzati sono tutti i suoi. Ma anche la posizione è differente visto che Inzaghi lo schiera al posto di Correa. Si da da fare ma non è mai pericoloso.

Immobile: 6 Si intravede nel primo tempo ma è al 22 minuto della ripresa che riesce a segnare (senza esultare) il suo 14esimo gol in campionato, il 19esimo della stagione. Numeri niente male per un calciatore che ha faticato molto a trovare la via del gol. Ciro…è sempre Ciro.

Inzaghi: 8 Non è da questa gara che possiamo giudicare il nostro allenatore. In questi tre anni è riuscito a fare molto di più di quello che sarebbe riuscito a fare qualsiasi altro allenatore con la rosa che la società gli ha messo a disposizione. Non sappiamo se il suo ciclo sia finito ma in ogni caso solo ed esclusivamente APPLAUSI!

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy