• SEGUI LA LAZIO IN DIRETTA: ACCENDI IL CANALE 85 DELLA TUA TV!

Luiz Felipe: il ragazzo deve diventare uomo

Emergenza in difesa: il giovane brasiliano dovrà migliorarsi e in fretta per aiutare la squadra…

di redazionecittaceleste

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – Avere molte alternative nella vita solitamente è la situazione più auspicabile. Potersi permettere strade diverse per raggiungere un obiettivo ci fa sentire liberi, pieni di possibilità. Ma in alcuni casi, l’assenza di alternative ci permette di avere una maggiore determinazione, come quella di un marinaio che prende il mare sapendo di avere un’unica scelta. Potrebbe essere questo lo stato d’animo di Luiz Felipe Ramos. Un ragazzo del ’97 che per forza di cose dovrà crescere, migliorarsi e diventare ‘grande’. Inoltre dovrà farlo il prima possibile, perché il fato ha deciso di voltare le spalle alla Lazio nel posticipo di ieri sera, quindi servirà l’apporto di tutti i difensori arruolabili. Il brasiliano ha debuttato dal primo minuto con la maglia biancoceleste contro il Vitesse in Europa League la settimana scorsa, ma la sua prestazione non è stata impeccabile. Il fisico ancora un po’ gracile e l’inesperienza hanno condotto il centrale ad un primo tempo di sofferenza contro la rapidità dell’esterno kosovaro Milot Rashica. Per questo mister Inzaghi ha deciso di richiamarlo in panchina reputandolo ancora acerbo, e magari pensando di inserirlo gradualmente all’interno dei meccanismi difensivi biancocelesti. Purtroppo però, gli infortuni accorsi a Wallace, Bastos, de Vrij e Basta hanno cambiato e di molto le carte in tavola. Adesso il giovanotto Luiz Felipe dovrà essere responsabilizzato e schierato in campo probabilmente già dalla prossima sfida esterna contro il Verona. La squadra allenata da Pecchia è in evidente difficoltà – terz’ultimo posto in classifica con appena 2 punti in 5 gare -, quindi la Lazio avrà comunque una buona possibilità di vincere e riprendere la sua corsa verso il quarto posto.

SULLE ORME DI THOMAS

strakosha-1

Così come il brasiliano Luiz Felipe Ramos, anche Thomas Strakosha ha vissuto un’esperienza in prestito alla Salernitana prima di debuttare con la Prima Squadra della Capitale. Il classe ’97 deve sperare di seguire il percorso tracciato dall’estremo difensore albanese: da riserva a Salerno a giocatore importante a Roma. L’ex-Primavera anche ieri sera ha fornito una nuova prova della sua importanza per l’undici di Inzaghi. Interventi spaziali per Thomas, che ha tenuto a galla i biancocelesti per quanto ha potuto nel corso di una partita complicata e sfortunata. Ora bisognerà solo continuare così, per diventare una saracinesca degna di Luca Marchegiani, Angelo Peruzzi e altri ex-portieri che hanno lasciato una traccia importante all’ombra del Colosseo. Il posticipo fra Lazio e Napoli ha lasciato strascichi pesanti tra le fila capitoline. Ecco le condizioni degli infortunati biancocelesti: CONTINUA A LEGGERE

13.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy