stagione

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Delusione Sergej, la difesa crolla

Notizie Lazio: pagelle direttore

Le pagelle del direttore

redazionecittaceleste

Reina: 5 Questa volta non è impeccabile. Al 39esimo viene beffato da Rabiot. Il centrocampista bianconero conclude a rete da una posizione molto angolata. Il portierone spagnolo, molto probabilmente, si sarebbe aspetto un cross e non una velenosa conclusione sul primo palo. Però, così è stato. 1-1. Nell’occasione del secondo gol sarebbe stato difficile fare di meglio. Il 3-1 invece, su calcio di rigore, viene siglato ancora una volta da Morata. 2 gol in 3 minuti. Così non va.

Marusic: 5 Viene schierato dal primo minuto in quella che per lui è una posizione alquanto insolita. L’emergenza difensiva ha portato il mister biancoceleste a cercare delle soluzioni alternative. Il montenegrino scende in campo alla destra del difensore olandese. Prova a fare il possibile. Stringe i denti e lotta su ogni pallone. Il gol del pareggio bianconero però viene proprio dal suo lato. All’82esimo viene sostituito. Al suo posto entra Pereira.

Hoedt: 4.5 Prende in mano il pacchetto difensivo. O meglio, ci prova. Nel primo tempo rischia di regalare un calcio di rigore agli avversari. Braccio molto largo e tutt’altro che attaccato al corpo. L’arbitro non lo va a rivedere e l’olandese si salva. Sul 2-1 non riesce a contrastare Morata che lo supera in velocità e firma il gol del vantaggio bianconero.

Acerbi: 5 Viene schierato alla sinistra della retroguardia. Corre avanti e indietro cercando di sovrapporsi molte volte a Fares. L’impegno è sempre apprezzabile ma alla fine dei conti non riesce mai ad essere pericoloso.

Fares: 6 Scende in campo con una maglia da titolare sulla fascia sinistra. Gioca un buon primo tempo ma poi piano piano si spegne.

Leiva: 6 Gioca un ottimo primo tempo. Fa sentire la sua fisicità e mette ordine in mezzo al campo. Non teme lo scontro corpo a corpo e molte volte lo vince. Al 54esimo viene sostituito. Al suo posto entra Escalante.

Escalante: 5.5 Subentra al posto del brasiliano dieci minuti dopo l’inizio del secondo tempo. Fa il suo. Vuole dimostrare di meritare una maglia da titolare ma l’evoluzione della partita non si schiera dalla sua parte. 6 minuti dopo il suo ingresso in campo i biancocelesti prendono 2 gol.

Pereira: SV Subentra all’82esimo al posto di Marusic.

Milinkovic: 4 in maniera concreta si vede solo dopo dieci minuti della ripresa con uno splendido colpo di testa che si spegne sulla traversa. Al 15esimo della ripresa in vantaggio su Ramsey gli toglie il pallone e poi commette il fallo da rigore del tre a uno della Juventus del tutto inutile, gratuito. Fallo che segna la partita della Lazio. Troppi intermittenti le sue prestazioni...troppo

Luis Alberto: 6.5 gioca con rabbia e agonismo in ogni parte del campo. Smista palloni in continuazione senza disdegnare ripiegamenti in difesa. La sua è un’ottima partita.

Caicedo: Sv

Lulic: 6 Gioca da titolare ma sulla destra. La sua è una gara interessante, incentrata soprattutto sulla fase di copertura che di costruzione. Il gol del pari della Juve arriva dalla sua parte, è vero, ma senza sue evidenti colpe. Dopo 10 minuti della ripresa lascia il campo a favore di Patric

Patric: 4.5 appena entrato serve un pallone indietro ad Escalante che si fa anticipare da Chiesa per il gol di Morata. Inzaghi lo lascia sulla fascia destra. Senza alternarlo con Marusic che resta a giocare in difesa. La sua è una gara impalpabile

Correa: 7 Segna un gol da fantascienza. È il coronamento di una gara pazzesca. Di sicuro la migliore I’m questa stagione. Dopo il gol si lascia andare ad un atteggiamento polemico. Forse verso chi ultimamente lo ha criticato. Poteva evitarselo.

Immobile: 4 purtroppo è la controfigura del campione che conosciamo. Oggi la sua prestazione forse è da annoverare tra le prestazioni più negative da quando indossa la maglia della Lazio. Non lo abbiamo mai visto così.

Muriqi: Sv

Inzaghi: 5 la sua Lazio cerca di cancellare il passo falso di Bologna. Inizia con grande determinazione per poi spegnersi contro un’ottima Juventus. Nel secondo tempo inserisce Patric al posto di Lulic. Un cambio infausto visto che proprio da Patric arriva l’errore decisivo per Il vantaggio della Juventus. Arriva la terza sconfitta consecutiva, compreso lol Bayern Monaco. Difficile pensare ad una Lazio tra le prime quattro.

Potresti esserti perso