• ACCENDI LA TV, SUL CANALE 85 SIAMO IN DIRETTA: TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA SSLAZIO!

ESCLUSIVA – Test rapidi quantitativi al Campus Bio-medico. Nessun blocco Asl ai Nazionali

E’ il referto a confermare che non sono stati fatti tamponi molecolari nel laboratorio romano. E’ stata la Figc a fermare i giocatori italiani a contatto con positivi

di redazionecittaceleste
notizie Lazio: Sergej Milinkovic

ROMA – Emergono nuove indiscrezioni sui famosi tamponi della discordia. Quelli effettuati da Immobile, Leiva e Strakosha al Campus Bio-medico. Il laboratorio romano aveva infatti lasciato trapelare che si trattasse di molecolari, ma in realtà – secondo le nostre indiscrezioni – sarebbe confermato quanto fatto sapere dalla Lazio: si tratta di test rapidi quantitativi (ora rivela anche i famosi geni N e E), con un esito (+10) equivalente però, nel caso specifico, a quelli molecolari. A confermare questo sarebbe il referto trasmesso all’Asl, che nel frattempo – ad eccezione dei positivi da loro appurati – non ha fornito nessuna comunicazione alla Lazio sul comportamento da tenere per i propri Nazionali. E’ stata la Figc al momento a bloccare i giocatori italiani (Acerbi per la Lazio), che sono stati a contatto nelle ultime ore con positivi, o presunti tali, nelle rispettive squadre di appartenenza. Le altre Federazioni invece hanno richiamato i propri tesserati in patria. Di conseguenza, non certo per la felicità della società biancoceleste, Correa (Argentina), Fares (Algeria), Milinkovic (Serbia), Akpa Akpro (Costa d’Avorio), Luiz Felipe (Brasile U23), Muriqi (Kosovo) e Marusic (Montenegro) sono partiti.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy