Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Suonano sirene Nazionali per Inzaghi, la Lazio guarda in Germania

Il tecnico biancoceleste sta stupendo tutti e molti pensano a lui per la prossima stagione

cittacelesteredazione

di Simone Cesarei

ROMA- E' la Lazio di Simone Inzaghi, la rivelazione di questa prima parte di stagione. Nonostante le ultime battute d'arresto in campionato contro Roma e Fiorentina, i biancocelesti sono stati finora protagonisti di risultati inaspettati ad inizio stagione, con il quinto posto in campionato a ridosso delle prime della classe e il primato nel girone di Europa League, guadagnato con ben due giornate d'anticipo. Squadra che si diverte e fa divertire, la Lazio. Irriverenza, personalità, grinta: Inzaghi ha creato una macchina da guerra che ha ancora tanti margini di miglioramento. Il problema ora è tirar fuori il meglio dai propri giocatori nel poco tempo a disposizione, "ci dovremo allenare giocando" diceva ad inizio stagione il tecnico piacentino. Si, perchè con una partita ogni tre giorni Inzaghi ha bisogno di tutti i componenti della rosa per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo. Tutti sono importanti, tutti sono al centro del progetto biancoceleste. Dall'imprescindibile Immobile al giovane Luiz Felipe, tutti remano dalla stessa parte, trascinati dalla grinta e l'ambizione di un allenatore che sa cosa significa indossare la maglia della Lazio.

SIRENE

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio

Non sono passate inosservate, le gesta del tecnico biancoceleste. Inzaghi è considerato ormai uno dei migliori allenatori del campionato, rivoluzionario nel suo modo di preparare le partite. Negli scorsi mesi si erano diffuse le voci di un forte interessamento della Juventus per lui, voci che Marotta aveva commentato cosi: “Simone Inzaghi? Ora no, ma ne apprezzo le qualità umane e professionali e sta facendo un ottimo lavoro con la Lazio". Un corteggiamento indiretto, la Vecchia Signora è pronta a sedurre il tecnico laziale, ma non è la sola. Inzaghi è uno dei candidati a prendere il posto di Ventura alla guida della Nazionale italiana. Dopo il fallimento Mondiale, con gli azzurri eliminati dalla Svezia nei playoff per Russia 2018, la Federazione vuole cominciare la ricostruzione da un allenatore giovane, preparato e di spessore, tutte caratteristiche che sembrano sposarsi alla perfezione con il profilo di Simone Inzaghi. Ecco perchè la Lazio si sta cominciando a guardare intorno, nello sciagurato caso in cui dovesse pensare di sostituire il suo condottiero. Gli occhi del ds Tare sono fermi in Germania, a Gelsenkirken per la precisione. Lì, alla guida dello Schalke 04, c'è un italiano che sta incantando la Bundesliga. Il suo nome è Domenico Tedesco, protagonista assoluto della clamorosa rimonta nel derby della Ruhr: sotto 0-4 contro il Borussia Dortmund la sua squadra è stata capace di fissare il punteggio sul 4-4. Un'impresa che resterà nella storia e che ha richiamato ancora una volta l'attenzione sul tecnico italiano. Secondo Calciomercato.it, su di lui ci sarebbe, oltre al Milan, proprio la Lazio, che sta seguendo con attenzione la crescita dello Schalke di Tedesco, ora terza a -5 dal Bayern Monaco capolista, sperando di non dover mai sostituire il proprio allenatore.

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso