Diritti tv, con la nuova ripartizione la Lazio incasserà 17,5 milioni

Diritti tv, con la nuova ripartizione la Lazio incasserà 17,5 milioni

di redazionecittaceleste

ROMA – Quasi 1,5 miliardi tra Mediapro (il 54,5%  ai cinesi di Orient Hontai), diritti tv per l’estero (370 milioni?), per la Coppa Italia e la Supercoppa (ancora da assegnare) la Lega di SerieA si ritrova molti soldi da dover gestire. La cifra ufficiale però leggermente inferiore: infatti 50 milioni saranno versati nelle tasche di Infront per le commissioni, 60 milioni saranno utilizzati come paracadute per le squadre retrocesse in SerieB e 40 milioni tra i premi di Coppa Italia e promozione dalla serie B. La cifra finale sarà di  circa 1,128 milioni. Con la nuova legge Melandri, approvata con la Legge di Bilancio 2018, la ripartizione dei diritti tv cambia: infatti il 50% sarà diviso in parti uguali, il 30% sarà determinato in base ai risultati sportivi conseguiti (il 15% in base alla classifica e ai punti conseguiti nel precedente campionato, un 10% sui risultati del precedente quinquennio e il restante 5% per i risultati conseguiti a livello internazionale e nazionale partendo dalla stagione 1946-47) mentre il restante 20% varierà, per ogni singola squadra, in base al radicamento sociale, determinato sia in base al pubblico pagante lo stadio negli ultimi tre anni sia l’audience televisiva certificata. Questo comporta che le squadre avranno un aumento di introiti importantissimi: Lazio segnerà a bilancio, per i diritti televisivi, 17 milioni e mezzo più del Napoli (13 milioni) e della Roma (11 milioni). L’unica squadra che sembra aver rimesso è la Juventus, che ha visto diminuire le proprie entrate di oltre 16 milioni.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK!

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE:

ROMA CAPITALE, FRANA ALLA BALDUINA 

SOCIAL: IL SAN VALENTINO DI CASA IMMOBILE, SENZA CIRO 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy