Lucas Torreira, il profilo giusto

Lucas Torreira, il profilo giusto

Potrebbe essere lui il sostituto ideale di Biglia: carriera e caratteristiche tecniche di un giocatore insostituibile per Giampaolo. Anche per questo, strapparlo alla Samp non sarà facile.

di Leonardo Mazzeo

ROMA – Da un Lucas a un altro Lucas. Per un Biglia che parte, potrebbe esserci un Torreira in arrivo. La Lazio ha messo gli occhi sul centrocampista blucerchiato, e ha le sue ragioni: una grande stagione in cabina di regia nella Sampdoria, un insostituibile per Giampaolo, che ha affidato a lui le chiavi del centrocampo, nonostante la sua giovane età.

CARRIERA

Torreira è nato l’undici febbraio del 1996. Si è messo in luce, all’età di 17 anni, nei Montevideo Wanderers. Da lì, il passaggio a Pescara a dicembre del 2013: Roberto Druda osserva per un anno lui e altri tre uruguayani, e alla fine decide di portarli in Abruzzo. Ma solo Lucas rimarrà a Pescara. Nelle giovanili del Delfino resterà per un anno e mezzo, conquistando la fiducia di Oddo. Lo stesso allenatore, una volta promosso come tecnico della prima squadra, costruirà anche su di lui le basi per la promozione in Serie A. Nella stagione 2015/2016, Torreira gioca 29 partite in B e segna quattro goal, contribuendo al trionfo degli abruzzesi. Nel frattempo, era già stato acquistato dalla Sampdoria nell’estate del 2015, per due milioni di euro. La società aveva comunque deciso di lasciarlo a Pescara per un altro anno, per la gioia di mister Oddo. Che però, una volta raggiunta la Serie A, dovrà fare a meno di lui: Lucas, infatti, arriva a vestire blucerchiato e diventa un giocatore fondamentale per Giampaolo. In questa stagione, 28 partite, la maggior parte delle quali ampiamente sufficienti. Una rivelazione.

Giampaolo

CARATTERISTICHE TECNICHE

Mediano, gran lavoro in fase di interdizione e di recupero del pallone, buona capacità di impostazione, reattività nel breve: Torreira riesce a districarsi nelle situazioni complicate grazie al suo baricentro basso, tenendo la palla incollata al piede. E, dall’altra parte, non si lascia saltare facilmente. Anche a costo di rimediare un cartellino. In questa stagione ha preso otto gialli tra campionato e Coppa Italia. Tra le sue statistiche, però, troviamo anche tre assist per i compagni, nonostante lui giochi molto distante dalla porta avversaria. Torreira è perfetto per un centrocampo a tre, con due mezze ali tecniche che gli girano intorno pronte a beneficiare dei suoi passaggi. E Inzaghi, quest’anno, non ha mai fatto a meno del centrocampo a tre.

inzaghi-lazio

FATTIBILITA’ DELL’OPERAZIONE

Lucas, quindi, arriverebbe per sostituire Biglia: la partenza dell’argentino, destinazione Milano, appare ormai scontata. Per sostituirlo con l’uruguayano, però, c’è da trattare con la Sampdoria di Ferrero. Come detto, Torreira è un punto fermo della formazione di Giampaolo, che sicuramente vorrebbe averlo con sé anche il prossimo anno. La Lazio, però, potrebbe far valere la sua partecipazione in Europa League e la voglia di Torreira di dimostrare di essere pronto anche per quel contesto. Perché, per quanto riguarda il suo valore in Serie A, Lucas ha già dimostrato tanto. E può ancora crescere. E i biancocelesti, per la prossima stagione, hanno puntato anche un altro titolare blucerchiato: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

12

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy