ESCLUSIVA – C’è Valencia, ma non Pato senza Bielsa. Sì comunque a Caio, torna di moda Jardel

ESCLUSIVA – C’è Valencia, ma non Pato senza Bielsa. Sì comunque a Caio, torna di moda Jardel

Anche Thauvin potrebbe rimanere un obiettivo della Lazio per il dopo-Candreva

ROMA – “Potrei giocare nel campionato italiano, sono entusiasta”. Così parlò Enner Valencia a Ecuador tv, prima di essere preso in contropiede dalle dimissioni di Bielsa. Eppure l’attaccante del West Ham (“Posso essere un nove o una mezza punta, che è la posizione dove sto giocando ultimamente e dove mi sento a mio agio”) rimane un obiettivo della Lazio anche senza il tecnico argentino: andrà avanti la trattativa, a un passo dalla chiusura, per 3 milioni di prestito più 13 di riscatto. Anche perché ora Lotito e Tare rinunceranno a Pato, vero pupillo di Bielsa, nonché ultimo motivo della discordia – come vi avevamo anticipato in esclusiva – prima della definitiva rottura. La Lazio ha già chiuso Rodrigo Caio col San Paolo (10 milioni più due di bonus) e arriverà il 21 agosto dopo le Olimpiadi. Ora però per la difesa riaprirà anche la pista Jardel, già concordato col Benfica ma bocciato da Bielsa. Occhio anche a Thauvin, obiettivo comunque biancoceleste per il dopo-Candreva: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy