Caso Onazi – L’avv. Gentile: “Il nigeriano e il suo procuratore hanno la memoria corta, Bielsa? Siamo alla finestra”

Caso Onazi – L’avv. Gentile: “Il nigeriano e il suo procuratore hanno la memoria corta, Bielsa? Siamo alla finestra”

Ultima ora

ROMA – L’Avvocato Gentile alla Redazione di Radio Incontro Olympia: “La Lazio non deve riconoscere niente ad Onazi, lo dimostreremo nelle sedi opportune, rispetteremo le richieste della Fifa. Quando il giocatore, nel momento del passaggio dalla Lazio al club turco del Trabzonspor, ha firmato il contratto con la squadra della Trebisonda,
allo stesso momento, tramite il suo agente, ha siglato anche dei documenti in cui dichiarava che dalla società biancoceleste non aveva nulla da pretendere, dichiarandosi soddisfatto per il trattamento economico ricevuto. Questa è una prassi che avviene in ogni trasferimento di un tesserato da una squadra all’altra, ma è altrettanta consuetudine dimenticarsene… Evidentemente, anche il nigeriano, e il suo procuratore, hanno la memoria corta…
Entro la data stabilita dalla Fifa invieremo tutti i documenti, poi attenderemo le risposte dall’organo stesso convinti di essere nel pieno dei regolamenti. Recentemente, anche per il contratto di Pioli, da poco nuovo allenatore dell’Inter, abbiamo dovuto firmare le stesse carte affinché tutto si concludesse per il meglio, ovvero il suo distacco definitivo dalla Lazio ed il suo approdo nel team nerazzurro. Bielsa? Siamo alla finestra. Dobbiamo attendere la traduzione degli atti ufficiali dall’italiano allo spagnolo, poi resteremo fiduciosi in attesa. La sua inadempienza contrattuale rimane…”. Nel frattempo Marchetti realizza un record negativo >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy