De Santis: “La classe arbitrale oggi è limitata, basta vedere Giacomelli…”

De Santis: “La classe arbitrale oggi è limitata, basta vedere Giacomelli…”

di redazionecittaceleste

ROMA – Queste le parole dell’ex arbitro internazionale De Santis ai microfoni di radio Incontro Olympia: “Posso serenamente ammettere molti anni dopo che se ci fosse stato il Var nel 2000 la Lazio si sarebbe laureata Campione d’Italia con una settimana di anticipo. In Juventus-Parma, dopo aver sbagliato ad annullare il gol di Cannavaro, avrei utilizzato questo strumento per correggermi e convalidare la rete stessa. Oggi i direttori di gara sono molto più fortunati rispetto a noi di allora, avendo questo mezzo da applicare per ravvedersi per ogni decisione presa”.

 

GIACOMELLI

“Il problema è che la classe arbitrale di oggi è molto limitata, imparagonabile rispetto al passato, basti vedere Giacomelli in Lazio-Torino nei due episodi del mancato rigore concesso alla Lazio e della conseguente espulsione di Immobile, oppure il gol di Cutrone palesemente di mano in Milan-Lazio. Mi vien da dire che il peggioramento generale dal 2006 in poi del calcio italiano è direttamente proporzionale a quello dei nostri fischietti”.

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

ESCLUSIVA – BARCHIESI: “LAZIO, DOVRESTI ESSERE TERZA!”

LE ULTIME DA FORMELLO

Seguici anche su Facebook!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy