ESCLUSIVA Radio Incontro – Galeazzi: “La Lazio finirà nella parte destra della classifica, a Lotito piace fare il padrone”

ESCLUSIVA Radio Incontro – Galeazzi: “La Lazio finirà nella parte destra della classifica, a Lotito piace fare il padrone”

“L’ho vista nera ad Auronzo, adesso la vedo grigio-nera”

1 Commento
Galeazzi

 

ROMA – Giampiero Galeazzi è intervenuto a Radio Incontro Olympia: IL CAMPIONATO DELLA LAZIO – “Questa Lazio soffre di identità, non sa cosa fare e non sa dove andrà, non possiamo ritenerci soddisfatti. L’ho vista nera ad Auronzo, adesso la vedo grigio-nera. La Lazio non sa ancora cosa vuole essere, è destinata ad andare nella parte destra della classifica. Aspettavamo Felipe, ma il brasiliano è in grande confusione. Aspettavamo Immobile, ma è uno sciupa palloni, poi mi sembra egoista. Djordjevic è incapace ma anche sfortunato, da quando ha preso il doppio palo non riesce a fare più niente. Questa Lazio non può arrivare tra le prime sei.

LOTITO IL PADRONE – Una stretta di mano oggi non vale più niente, non c’è più il calcio di una volta. Basta vedere cosa sta succedendo a Milano, non si sa ancora se questi cinesi hanno comprato il Milan. Zarate ha fatto una doppietta ieri. Noi abbiamo sempre avuto giocatori in contrasto con Lotito, il presidente fa il padrone, ma Zarate come altri poteva ancora servire a questa Lazio. Lotito prende la distanza da chi vuole, e anche uno come Tare adesso non domina più la scena come prima.

ALCUNE CONSIDERAZIONI – Immobile è potenzialmente interessante, in contropiede è molto bravo. Ma nel dialogo della costruzione della squadra non ha il dna di Felipe e Keita. Immobile al centro dell’aerea non ci sta mai, secondo me i due anni in panchina si stanno facendo sentire. La Lazio ha sbagliato due anni fa a non rinforzarsi, dopo essere arrivata in Champions League. Era una squadra che poteva garantirsi per dieci anni un posto tra le prime tre, adesso no. Il centrocampo della Lazio è un centrocampo di grande valore. Cataldi passerà un anno sabbatico, non lo trovo in forma. Peccato perché era un giovane interessante. Ci deve far vedere quello che vale adesso, sicuramente ha sentito molto la panchina. Vediamo adesso senza Biglia. Parolo può giocare in qualsiasi posizione in campo. E’ uno dei pochi che potrebbe alzare la voce ma non lo fa. E’ intelligente ed è un bravo ragazzo. Comunque prima torna Biglia e meglio è per la Lazio“. Intanto Eugenio Fascetti è intervenuto in diretta su Cittacelestetv >>> CONTINUA A LEGGERE

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. silmabr_659 - 2 mesi fa

    Povero Galeazzi, quanta pena mi fa. Sembra che sappia tutto di tutti. Forse è la vecchiaia che arriva a fargli perdere la ragione? Aver da dire di tutti è un chiaro segno di degradamento e impoverimento mentale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy