RIVIVI IL LIVE – Inzaghi: “Il regalo di Natale? Restare al quarto posto, non penso al mercato”

RIVIVI IL LIVE – Inzaghi: “Il regalo di Natale? Restare al quarto posto, non penso al mercato”

Queste le parole del tecnico biancoceleste alla vigilia della sfida casalinga contro il Genoa, dopo il bel pari di Napoli

ROMA – Queste le parole del tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, alla vigilia della sfida casalinga contro il Genoa, dopo il bel pari di Napoli prima della sosta: “Abbiamo lavorato bene, sappiamo che dopo il break sono partite più difficili del solito. E sopratutto incontriamo un Genoa che gioca un calcio molto intenso. Qualche Nazionale è arrivato più tardi, ci aspetta una partita difficile”. Serve ancora un altro solto di qualità: “Da qui a Natale abbiamo sei gare tostissime, adesso dobbiamo affrontarle una alla volta. Siamo focalizzati sul Genoa per vincere davanti ai nostri tifosi”. Inzaghi ha scelto i suoi uomoni, Milinkovic imprescindibile: “Cerco sempre di mettere in campo la squadra migliore. Sicuramente Sergej è uno di quelli che sta lavorando meglio ed è diventato un centrocampista moderno e completo. Nonostante le due partite con la Serbia, sta bene”.

IN TANTI CREDONO ALLA CHAMPIONS

CAMALEONTE – Sarà un 4-3-3 camouflage: “Oggi faremo altre prove”. Anderson con licenza d’attaccare: “Felipe può fare entrambe le fasi, ma dipenderà molto dal Genoa. Anche col 3-5-2 o col 3-4-3 dovrà fare la differenza nella metà campo avversaria. In quealche momento della partita si dovrà abbassare per darci una mano. Lui è generoso, ma non farò calcoli sulla sua diffida in vista del derby. Il presente sono Genoa e Palermo”. Simone è convinto totalmente di questo gruppo: “Ma è pieno di giovani, quindi ha un ampio margine di miglioramento. Dobbiamo crescere ed essere attenti in tutte le gare. Io cercherò di portare avanti tutti i ragazzi, chi ha giocato 6 gare ha fatto la differenza”. A Natale un regalo: “Vorremo cercare di mantenere in classifica una posizione importante, ma il calendario è difficile. Tutto dipende da noi, che dovremo fare al meglio questo tour de force. Avere continuità come in queste 12 partite che ci hanno portato al quarto posto. Nel calcio ci vuole però un attimo per fare 100 passi indietro”.

TUTTI GLI UOMINI D’INZAGHI

MERCATO – Non si parla di mercato: “Adesso no, siamo concentrati solo sul campo. Poi sino all’8 gennaio ci saranno quattro settimane per fissare e pianificare gli obiettivi”. Keita partirà per la Coppa d’Africa: “Kishna ha fatto bene la parte iniziale, Luis Alberto è stato chiamato col Bologna. S’impegnano, ma in una squadra come la Lazio è difficile trovare il posto. Penso anche a Lombardi, loro mi dovranno mettere in difficoltà negli allenamenti”. Domani tutti in panchina, biancocelesti nella formazione migliore: “In realtà abbiamo qualche problemino. C’è Radu con un po’ di febbre e anche Marchetti non sta bene”. Tutti sono col mister, che non mette pressione: “Ai ragazzi già in ritiro ho detto che dovevano essere liberi di mente e tornare a divertirsi. Con la testa pesante si fa più fatica del normale a giocare. Dobbiamo continuare così”. Eppure adesso può arrivare una mano da Lotito: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy