• TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CALCIOMERCATO DELLA LAZIO? LE TROVI SUL CANALE 669 DELLA TUA TV! 24 ORE AL GIORNO!

Lombardi: “Mi ispiravo a Candreva, ora a Felipe. Una squadra di soli laziali? Sarebbe bello. Cataldi mi sta aiutando tanto”

Lombardi: “Mi ispiravo a Candreva, ora a Felipe. Una squadra di soli laziali? Sarebbe bello. Cataldi mi sta aiutando tanto”

Ultima ora

di redazionecittaceleste

ROMA – Cristiano Lombardi è intervenuto in conferenza stampa: “Non mi aspettavo in estate tutto questo. Ho esordito alla grande con l’Atalanta, mi sto integrando e mi sto giocando le mie opportunità. Il mio obiettivo? In questo mercato non mi muoverò, è vero che non gioco con continuità, ma con due esterni come Anderson e Keita posso solo sfruttare i momenti che mi darà Inzaghi. Ringrazio il mister per la fiducia. La sfida con il Crotone? Per me è una possibilità, non una opportunità. Anche Kishna si sta impegnando, poi deciderà il mister. A che mi ispiro? Prima a Candreva, adesso Anderson, che ha delle qualità più vicine alle mie. Felipe è più tecnico di me, ma io sto lavorando per migliorare. L’obiettivo per i prossimi anni? Non mi sono imposto niente, non immaginavo neanche di essere qua tre mesi fa. Molti giocatori che militano in Lega Pro meriterebbero di stare in Serie A, io sono stato anche fortunato, poi bravo a sfruttare le occasioni. Ora sono arrivato in Serie A, farò di tutto per restare qui. Qualche ex compagno in Primavera che meriterebbe di stare in Serie A? Ce ne sono, eravamo la migliore squadra della Primavera. Penso a Filippini o Serpieri. Il primo sono tre anni che milita in Serie B, e tutti conosciamo le sue qualità. In cosa posso migliorare? A livello tecnico, devo raggiungere i livelli di Felipe, Keita e Kishna. Con Inzaghi sto facendo un grande lavoro, ma devo crescere ancora. Il rapporto con Inzaghi? Lo conosco da quando ero piccolo, ho vissuto grandi anni con lui. Come persona, prima che come allenatore, mi ha dato tanto. Posso solo dare il massimo e ripagare la sua fiducia in campo. Un compagno che mi ha aiutato? Sicuramente Cataldi, già mi conosceva. Lui sono tre anni che milita in Serie A, mi ha dato una grossa mano. Poi anche Parolo, Biglia, Marchetti, Radu. Tutti i veterani stanno dando una grande mano a noi giovani. Siamo un grande gruppo. L’obiettivo stagionale della Lazio? In estate ci criticavano tutti, adesso a metà campionato siamo in alto. Viviamo partita dopo partita, non ci poniamo obiettivi. Tanti indisponibili con il Crotone? La squadra ha personalità, anche a Bergamo avevamo tanti infortunati, ma siamo riusciti a portare a casa tre punti. Una squadra di soli laziali? Sarebbe bello, ma non è semplice”. Intanto Lotito ha parlato di mercato >>> CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy