Panchina, Pin: “Con Prandelli aspettiamo ancora la Lazio”. Ventura in Nazionale, Tavecchio: “E’ un maestro di calcio”

Panchina, Pin: “Con Prandelli aspettiamo ancora la Lazio”. Ventura in Nazionale, Tavecchio: “E’ un maestro di calcio”

Esce allo scoperto il secondo dell’ex ct dell’Italia: “Speriamo in indicazioni positive nelle prossime ore”

AGGIORNAMENTO ORE 18,22 – Carlo Tavecchio, Presidente della Figc in conferenza stampa dopo il Consiglio Federale: “Abbiamo in mente un processo di professionalizzazione. Giampiero Ventura sarà il commissario tecnico della Nazionale con un contratto biennale fino al Mondiale in Russia a decorrere dopo l’Europeo. Ci sarà una persona di area tecnica, stiamo facendo un approfondimento e lo annunceremo dopo l’Europeo. I criteri che abbiamo utilizzati per Ventura è molto semplice. E’ un maestro di calcio e ha insegnato tanto ai giocatori. Ha esperienza smisurata nella formazione del settore giovanile, ha avuto un sano progetto con i giovani e un legame forte con la Nazionale italiana. Ha stessa perseveranza di Conte nel condurre la squadra, contratto biennale. Abbiamo anche deliberato una serie di cose. Anche parti che abbiamo dovuto rivedere anche la Giustizia Sportiva. La Procura Federale avrà un unico Procuratore Federale per le delibere a livello Nazionale e dei procuratori aggiunti per le procure regionali con autonomia e indipendenza. Vanno dall’Eccellenza alle giovanili. CI saranno tre Procure Area Nord centro e Sud. Abbiamo anche parlato dei pagamenti degli stipendi. Abbiamo dato il via a una norma che colpisca la società e non i suoi rappresentanti, abbiamo parlato anche dei ripescaggi. Abbiamo ridotto le tasse di ammissione, riducendo da 500 a 250 mila della Lega Pro. Mantenendo i 5 milioni per la serie A e 1 milione per la serie B. Bisogna avere la struttura a norma per avere il ripescaggio. Non si potrà essere ripescati se si contraggono debiti verso la Federazione. Abbiamo avviato una procedura per le riforme dei campionati. Le riforme devono essere accompagnate e avere un assegno per essere accompagnate. Anche le leghe hanno bisogno di essere accompagnate per andare in armonia con il resto dei campionati Europei. Ci metteremo del nostro per farlo, la parte del leone la deve fare la Lega di A titolare della cassa”.Michele Uva, direttore generale Figc: “ La Lega Serie A firmerà tutto sull’introduzione della moviola in campo. Ci sarà un test anche sulla Nazionale con il supporto della Fifa. E’ finito il tormentone del nuovo allenatore. La Nazionale ha avuto un grande appeal di share, abbiamo fatto due sold out. Sia a Udine che Verona abbiamo venduto tutti i biglietti ed è un grandissimo risultato. Domani si parte per Montpellier e spero che tutti saremo vicini alla Nazionale.

SCELTA VENTURA E LIPPI – “L’ho scelto perchè lo conoscevo da tempo, ho ascoltato i consigli degli addetti ai lavori. Ventura è stata la mia prima scelta. Non ho ricevuto alcuna pressione per cambiare il tecnico della Nazionale. Sono andato sempre sereno e convinto. Non è stata mai la prima determinante scelta. Il Ct porterà con se un vice, un preparatore atletico e un osservatore. Per il resto spetta tutto alla Federazione. Non posso nascondere le mie idee che vanno approfondite. Valuteremo i pro e i contro sia giuridici che morali. La questione non va risolta ne oggi ne domani. Lippi? Sono sempre sulla prima indicazione che ho in testa. Io ho fatto sapere i tempi precisi. E’ andata a regime così come è stata proposta. Abbiamo due situazioni una prima del 2015 e una post 2015. L’argomento è molto delicato e va approfondito in sede scientifica. Il parere lo sapremo tra un mese. Dobbiamo aspettare il parere della Corte Federale prima di poterci esprimere sul direttore tecnico. Ci sono delle coincidenze che nella vita capitano sempre. Servono al sistema per migliorarlo”.

FASTIDIO E SLEALTA’ – “Ero certo che avremmo incaricato Ventura, sono andato sereno e non mi ha infastidito nulla”.

FIDUCIA LEGA PRO – “Per le infrastrutture e illeciti non si pone il problema. Ho dato una valutazione positiva al progetto presentato da Gravina. Ricalca situazioni di difficile controllo come il pagamento mensile degli stipendi. La fidejussione parte in modo graduale, paletti che sono stati messi con un criterio di verifica sistematica della gestione, non so se il sistema li sopporterà. Per questo abbiamo deciso di abbassare il costo dell’iscrizione al campionato. Nel complesso l’operazione della Lega Pro porterà certamente un risanamento”.

PRESENTAZIONE NUOVO CT – “Ci sarà il 18 luglio la presentazione di Ventura. Voi non mi avete lasciato in pace un secondo da quando Conte ha lasciato. Il suo contratto era biennale, poi al termine ne abbiamo discusso ed è normale che le strade si possano separare. Ma noi avevamo già stipulato un contratto di quattro anni con la Puma, quindi eravamo coperti. Lo abbiamo scelto adesso perchè pensavamo fosse il momento giusto per annunciare il nuovo Ct.

AGGIORNAMENTO ORE 16:55 – Ecco anche l’ufficialità. Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha comunicato al Consiglio federale che c’è l’accordo con Giampiero Ventura. L’ex allenatore del Torino sarà il c.t. azzurro per i prossimi due anni e s’insedierà nel suo nuovo ruolo dopo la fine dell’Europeo. Il numero uno federale ha comunicato che la scelta è ricaduta su Ventura per esperienza, gestione del gruppo e doti morali importanti.
AGGIORNAMENTO ORE 16:37 – Nessuna sorpresa sulla panchina dell’Italia, attesa solo l’ufficialità: raggiunta quasi l’unanimità per Ventura come dopo-Conte. L’ex allenatore del Torino sarà il prossimo ct, adesso Lotito potrà concentrarsi solo sulla Lazio…
 AGGIORNAMENTO ORE 14:15 – In Figc è una giornata importante: il consiglio federale alle 15 voterà il nuovo ct della Nazionale ed è tutto pronto per l’ufficialità di Giampiero Ventura. Occhio però a eventuali sorprese per l’ex allenatore del Torino, bramato da Lotito anche per la Lazio. Il presidente biancoceleste è appena arrivato a via Allegri per esprimere il suo voto.

ROMA – Dopo 14 giorni d’attesa non si sente tagliato fuori. O forse sì, per questo Prandelli manda il suo vice allo scoperto. Dalle frequenze di Radio Incontro Olympia arrivano le parole di Gabriele Pin, allenatore in seconda di Cesare: “In questo momento mi trovo a Parma in attesa di eventuali notizie e sviluppi della situazione, non conoscendo tuttavia i tempi di possibili comunicazioni in tal senso. La Lazio? Incrocio le dita e spero che più avanti ci siano indicazioni positive. Grazie ai tifosi laziali a Roma ho lasciato il cuore, ci vorrei ritornare a lavorare, con Prandelli restiamo alla finestra ed aspettiamo…”. Dalla Lazio però arrivano solo input negativi al riguardo. Lotito non è convinto della personalità dell’allenatore di Orzinuovi. Per questo si sta guardando intorno e sondando diverse piste estere. Rimane un sogno Bielsa – secondo le nostre indiscrezioni – così come Pellegrini, causa stipendio. Proposto Martinez, invece piace eccome Frank de Boer, libero dall’Ajax ma titubante sull’avventura biancoceleste: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy