ESCLUSIVA – Lazio, niente Caio, punto e Bastos! Se parte Hoedt, c’è Barba

ESCLUSIVA – Lazio, niente Caio, punto e Bastos! Se parte Hoedt, c’è Barba

Ancora nessuna risposta del Rostov all’offerta biancoceleste di 3,5 milioni per il difensore centrale angolano, ma tanto la Lazio aspetta di “liberarsi” di Mauricio

di ALBERTO ABBATE

ROMA – Angolano per caso, difensore per indole. Lo scorso maggio Bastos è stato eletto miglior centrale del campionato russo. Leader della difesa, non vuole rinnovare col Rostov perché sogna una nuova esperienza all’estero. Così come la sua bella moglie, sposata a dicembre scorso in Angola e ora vogliosa di climi più miti rispetto a quello gelido sovietico. Bartolomeu Jacinto Quissanga, meglio noto come ”Bastos”, a 24 anni non vede l’ora di spiccare il volo in un grande club d’Europa. A giugno era stato vicinissimo al Porto, un mese e mezzo dopo sogna la Lazio. Formatosi in patria nell’Atlético Luanda, nel 2013 è volato in Russia e ha subito vinto il campionato. Centottantaquattro centimetri di pura potenza e anche una spiccata tendenza a involarsi nell’area avversaria per tuffarsi a rete. Addirittura dodici gol già nel curriculum, mica pochi per un difensore appena sbocciato e – per nazionalità – non certo con una grandissima tradizione alle spalle, per usare un eufemismo.

STANDBY – In patria è già un fiore all’occhiello, Bastos, ma anche in Russia. Non c’è ancora stata una risposta da parte del Rostov ai 3,5 milioni offerti dalla Lazio né da parte del giocatore che era stato anche accostato al Milan. La verità che qualcosa potrebbe muoversi solo dopo i preliminari di Champions che il club sovietico disputerà contro l’Ajax. Fino al 24 agosto, insomma, la trattativa potrebbe non decollare. Anche perché Tare vorrebbe prima “liberarsi” di Mauricio, che ha rifiutato il Besiktas e ora è in trattativa con il Trabzonspor. Simone Inzaghi tuttavia vorrebbe avere il nuovo centrale già alla prima giornata di campionato. Dopodomani farà le prove con de Vrij e Hoedt, ma anche quest’ultimo potrebbe partire: a quel punto potrebbe ripartire l’affare Barba, ma l’Empoli ha già chiesto 6 milioni a fronte dei 3 proposti dai biancocelesti. 

SOLO RUMORS – Pochi spiragli, nonostante gli ultimi rumors, per Rodrigo Caio che – secondo le nostre indiscrezioni – chiede 2,5 milioni (troppi) e sul quale rimane forte il Siviglia: “Decideremo in queste ore su quale reparto investire”, ha giurato il ds andaluso Machi. Solo un modo per spaventare il San Paolo e farlo cedere ai 10 milioni per il suo difensore: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy