ESCLUSIVA – Prandelli torna a Firenze, già deciso lo staff e le cessioni di Candreva e Keita!

ESCLUSIVA – Prandelli torna a Firenze, già deciso lo staff e le cessioni di Candreva e Keita!

L’ex Ct è nella capitale da ieri sera, ma Stefano da Parma non libera la Lazio da un milione di stipendio a vuoto

AGGIORNAMENTO ORE 20:30 – Lotito lo rassicura, Prandelli in totale paranoia per quest’attesa che sta diventando interminabile. Anche perché il Ct della Nazionale lunedì sera e anche in questi giorni ha dato quasi totale carta bianca: si era parlato di un’opera di convincimento nei confronti di Candreva, macché. Ok alle cessioni di Antonio e Keita – secondo le nostre indiscrezioni – e totale sintonia sulla voglia di trattenere invece a tutti i costi Biglia e Felipe Anderson. Ok persino alla riduzione dello staff da 7 a quattro elementi: saranno l’ex biancoceleste Pin, il figlio, Pintus e Renzo Casellato. E’ tutto fatto anche per loro a 500mila euro totali, ma pure in questo caso manca la firma…
AGGIORNAMENTO ORE 19:15 – Pronto a ritornare in panchina, Cesare Prandelli dovrebbe ripartire dalla Lazio. Continuano i contatti tra l’ex ct della Nazionale e la società biancoceleste (dopo aver trovato un accordo nei giorni scorsi), gli ultimi in mattinata con il ds Tare e Claudio Lotito. Prandelli, al momento, è tornato a Firenze per delle questioni personali ma tornerà a Roma tra stasera e domani mattina. A breve si risentirà telefonicamente con il presidente Lotito per fissare un nuovo appuntamento. Che, chissà, potrebbe essere anche quello decisivo. (GianlucaDiMarzio.com)
AGGIORNAMENTO ORE 14:00 – Non solo l’intrigo legato alla Nazionale. Pioli non accetta la panchina dell’Anderlecht e fa ancora ritardare la firma di Prandelli: “Non prenderò un altro allenatore, finché non sarò libero da quello precedente. Perché non mi posso permettere di avere a busta paga un altro milione a vuoto”, avrebbe confidato stamattina Lotito a persone a lui vicine. E se non si risolvesse tutto nelle prossime ore? Prandelli attenderà a oltranza?
AGGIORNAMENTO ORE 9:00 26/05/2016 – Non ce la faceva proprio più ad aspettare a Firenze una chiamata della Lazio. Così Cesare Prandelli ieri sera ha preso il primo treno per Roma. Di sua spontanea volontà, perché ancora non è arrivata la telefonata di Lotito definitiva. La Lazio continua a prendere tempo per ciò che vi abbiamo raccontato ieri pomeriggio. L’ex Ct della Nazionale però rimane a un passo dalla firma e ha deciso di farsi trovare a pochi passi da Villa San Sebastiano per accelerare eventualmente le operazioni per il biennale già offertogli.
ROMA – Proseguono i contatti, anche stamattina Cesare Prandelli ha sentito la Lazio: nessuna conversazione, dopo lunedì, con Lotito. Il discorso sul progetto tecnico oggi è continuato al telefono con Tare, che era subentrato in un secondo momento nell’incontro a Roma. C’è l’accordo economico a 1,8 milioni all’anno per due stagioni. E anche quello sullo staff di Cesare ridotto da 7 a 4 elementi. E allora qual è il motivo di così tanta attesa per la firma? Domani dovrebbe essere messo tutto nero su bianco. Ma nelle ultime ore anche la panchina biancoceleste sta diventando un “caso di Stato”, c’è un intreccio incredibile con il dopo-Conte: nononstante le smentite di Renzi, è assolutamente vero che il premier preferirebbe Montella e non Ventura alla guida dell’Italia. Da qui le dichiarazioni fredde di ieri del presidente della Figc Tavecchio sull’ex allenatore del Torino. Quest’ultimo in un ristorante sulla Pontina aveva incontrato Lotito, la scorsa settimana, proprio per essere il prossimo ct: quasi sicuramente sarà così, ma nel panico delle ultime ore era rientrato il suo nome a insidiare Prandelli. Niente Sampaoli, la sua candidatura è tramontata dopo il suo primo giorno a Roma e il vis-a-vis con la Lazio. C’è pure un milione di Pioli da sistemare: Stefano da Parma non andrà all’Atalanta, ma è vicino all’accordo con una squadra all’estero. Inzaghi, invece, dopo l’incontro di ieri con Lotito e Tare a Villa San Sebastiano andrà alla Salernitana (solo se resterà in serie b, questa è la condizione). Prandelli intanto aspetta solo l’ultima chiamata per catapultarsi domani nella capitale: CONTINUA A LEGGERE
Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy